Storia del cocktail

Nessuno conosce la data esatta in cui sono iniziati i cocktail, ma attraverso i reperti archeologici , si presume che gli esseri umani abbiano mescolato gli ingredienti insieme per creare gustose bevande per se stessi per 10.000 anni perché è lì che è iniziata l'agricoltura domestica, e se credi nel continente perduto poi torna ancora più indietro. L'idromele (a base di miele), la birra (birra) e il vino (a base di frutta) sono le bevande alcoliche più comuni che si trovano nelle antiche civiltà, quindi si presume anche che questi ingredienti siano stati mescolati insieme per creare bevande aromatizzate al miele . Inoltre, si immagina che erbe e spezie siano state gettate per infondere più sapore e che talvolta siano state utilizzate erbe medicinali messe in infusione.

 

Il bere sociale è stato parte di ogni cultura in qualche modo e con il tempo, le persone hanno iniziato a viaggiare (per vari motivi) e avevano bisogno di un riparo, quindi le umili locande lungo il loro percorso hanno fornito alloggi temporanei, cibo e bevande, gli stessi servizi di base forniti dagli hotel moderni oggi. I pub (pub) sono stati costruiti nelle città e servivano come "centri di informazione" dove si veniva a conoscenza dell'attualità, si spettegolava, si lamentava del tempo, si flirtava, si raccontava storie e, naturalmente, si beveva. Le cose sono rimaste praticamente le stesse per centinaia di anni.

 

 

Ci sono state molte teorie sull'origine della parola "cocktail". Alcuni includono una principessa azteca, un medico romano antico che chiamava una bevanda preferita vino di gallo , un portauovo francese di New Orleans, Cock Ale Punch che in realtà era fatto con un gallo intero e birra (ick!), Una supposta di zenzero per un non spiritoso cavallo, e un taverniere che metteva piume di coda di gallo nelle bevande dei soldati ( coda di gallo ).

 

 

Il primo riferimento noto allo spirito asiatico "arrack" risale ai mercanti itineranti nel 1200. Nel 1300 fu coniata la parola “aqua vitae” (“acqua della vita”) e nel 1400 si producevano Armagnac e whisky scozzese. Ma la prima notizia di uno spirito (uno dei primi rum) mescolato con altri tre ingredienti alla rinfusa risale al 1500 per i marinai malati. Tra il 1600 e il 1800, le bevande comuni venivano servite in grandi ciotole, con tazze per tutti. Queste tazze e ciotole hanno dato vita al cocktail di dimensioni individuali che conosciamo oggi. 

artnet.fr / Artista Walter Dendy Sadler - Una buona ciotola di punch 1886

Le cose migliori da sapere

A proposito di cocktail

Nessuno sa chi abbia inventato il cocktail, ma è pacifico che i lotti comuni serviti in ciotole da punch poi bevuti dalle tazze nel 1600 hanno dato vita al cocktail individuale che conosciamo oggi. Ci sono state molte teorie sull'origine della parola "cocktail". Ad oggi, è stato ridotto a due. Uno deriva da una parola del 1700 nella professione del commercio di cavalli e l'altro da un personaggio immaginario basato su una persona reale, ma nessuno dei due è stato confermato.

 

Ad oggi, la prima forma stampata della parola "cocktail" è apparsa nel 1798. La parola relativa alla bevanda è stata stampata per la prima volta nel 1803 e la prima definizione stampata è stata nel 1806.

 

Il primo libro di ricette (ricette) per bevande britanniche conosciuto fu pubblicato nel 1827. Il primo libro di ricette per cocktail americano conosciuto fu pubblicato nel 1862.

 

Per quanto ne sappiamo, il Mint Julep è il primo cocktail d'America.

 

Prima degli anni '20, in America, cocktail fantasiosi venivano bevuti da uomini bianchi di spicco in saloon e bar alla moda e di solito avevano una stanza laterale per donne importanti chiamata "Ladies' Bar".  Le uniche donne ammesse al bar principale erano madame e prostitute. Il joe medio beveva birra, vino, whisky e sidro al pub oa casa._cc781905-5cde -3194-bb3b-136bad5cf58d_

 

La prima età d'oro del cocktail è stata tra il 1860 e il 1919 e il seme per la seconda età d'oro del cocktail è stato piantato intorno al millennio.

 

Il Martini è il cocktail più iconico e simbolo della cocktail culture.

 

L'abrogazione del proibizionismo americano, la libertà delle donne di socializzare nella maggior parte dei bar e la tecnologia di Hollywood (talkie) hanno reso glamour i cocktail tra gli anni '30 e '60.

 

Il più grande festival di cocktail del mondo, Tales of the Cocktail, si tiene a New Orleans ogni luglio dal 2002.

Meissenpunchbowl.jpg
Screen Shot 2018-10-29 at 10.56.49 PM.pn

Punch bowl and stand, made at the  Meissen  factory, Germany, 1770,  Victoria and Albert Museo

1827 - Il primo libro di ricettario (ricetta) conosciuto messo insieme da studenti del college di Oxford. Il libro ha avuto molte edizioni per quasi 100 anni. Questo è il primo. Ci sono solo due copie conosciute. Clicca sul libro per guardarci dentro.

Cronologia del cocktail

1500

Se possedevi un pub, una birreria, una taverna o una locanda, probabilmente stavi coltivando il tuo cibo per i pasti e le bevande per servire gli ospiti. Oltre ad avere un terreno per un giardino, dovevi occuparti degli animali, fornire stalle per i viaggiatori (oggi li chiamiamo parcheggi), avere un'area per produrre bevande alcoliche ed essere abbastanza alfabetizzati da tenere libri, pagare le bollette, gestire gli aiuti e riscuotere i pagamenti. I pavimenti delle taverne erano spesso fatti di sabbia ed era comune avere una saracinesca (cancello di chiusura verticale in metallo) attorno all'area del bar. Per la cena multitasking, un cane da cucina veniva spesso messo in una ruota girevole: il cane camminava all'interno della ruota, che girava lentamente la carne arrosto sul fuoco.

 

I nomi di birrerie, pub, taverne e locande includevano Beverley Arms, Black Lion, Boar's Head, Bull Long Medford, Crown Sarre, King's Head, The Crane Inn, the Devil's Tavern, the George, the Lion, the Prospect of Whitby, the White Horse e Ye Olde Mitre.

 

Le parole che si sentivano per bere erano "confuso", "confuso", "bizzled", "bere fino in fondo", "ha un berretto d'orzo", "ha più di quanto uno può contenere", "leone ubriaco", "malto sopra il pasto, "chiassoso", "ha ingoiato un gettone da taverna", "frantumato", "rasato", "inghiottito", "vassalato" e "tagliato".

 

Nuovi marchi e liquori creati nel 1500 includevano aguardiente de caña (rum), Bénédictine, brandy, cachaça, Disarrono, jenever, kummel, mezcal, pisco e whisky scozzese.

 

1500

La canna da zucchero viene raccolta a Hispaniola per essere utilizzata per fare il rum.

Il re di Scozia Giacomo IV concede la produzione di acquavite.

 

1510

Un monaco benedettino crea benedettino. I moderni cocktail popolari che lo richiedono includono Singapore Sling, Vieux Carré e Bobby Burns.

 

1514 

Il re Luigi XII di Francia autorizza i produttori di aceto a distillare l'acquavite.

 

1518

Il sovrano spagnolo Carlo V importa 2.000 schiavi a Hispaniola per lavorare i campi di canna da zucchero.

 

1525

L'Amaretto Disaronno è prodotto in Italia.

Viene pubblicato un rivoluzionario libro sulla distillazione che ispira l'Olanda a produrre brandewijn (vino bruciato).

 

1531

I coloni spagnoli distillano la bevanda fermentata locale in Messico per fare il mexcalli (mezcal).

 

1533

Viene creata l'acquavite di canna da zucchero (in seguito nota come cachaça).

I monaci delle montagne italiane producono liquori.

 

1534

Viene pubblicato un libro con oltre settanta medicinali a base di vodka. È la prima volta che viene documentata la parola “vodka”.

 

1537

Il re Francesco I di Francia concede la produzione di acquavite.

 

1538

Gli agricoltori peruviani producono quello che oggi conosciamo come pisco.

 

1552

Nel libro Constelijck Distilleer Boek, Philippus Hermanni fa riferimento a un'acquavite infusa di ginepro nel suo 1568.

 

1575

Lucas Bols apre una distilleria ad Amsterdam e inizia a produrre jenever.

 

1586

Aguardiente de caña (fondamentalmente, rum), hierba buena (pianta a base di erbe cubana che appartiene alla famiglia della menta), lime e zucchero sono stati preparati per una nave di marinai malati e il suo capitano di mare britannico, Sir Francis Drake (soprannominato El Draque, spagnolo per "il drago"). Tutto ciò che era necessario era un'aggiunta di acqua frizzante e si sarebbero fatti un barile di Mojito.

 

 

1600

Abbiamo una buona idea di come fossero le taverne e i pub perché il pittore olandese Jan Steen dipingeva dipinti dettagliati della vita quotidiana. I suoi dipinti legati al bere includono Prince's Day in a Tavern (1660; si dipinse nel dipinto), Tavern Garden (1660), In the Tavern (1660), The Drinker (1660), A Merry Party (1660), Peasants Before an Inn (1653), Leaving the Tavern (data sconosciuta), Merry Company on a Terrace (1670) e Tavern Scene (1670). Le cose che si vedono nei dipinti di Steen sono brocche, bottiglie, vasi (alcuni di vetro), spartiti, strumenti musicali, flirt, fuoco, cibo, risate, giochi, giochi d'azzardo, animali, bambini, giocattoli, pasticci, uomini che afferrano donne, fumano, teschi, botti e uccelli in gabbia. A parte i bambini e gli animali, questo è praticamente ciò che si vede nei bar moderni. Il mio dipinto preferito personale si intitola As the Old Sing, so Pipe the Young .

 

 

All'inizio del 1600, il punch (paunch, una parola indù che significa "cinque") divenne popolare tra i marinai inglesi e i mercanti di spezie che avrebbero viaggiato in India e ritorno. Durante la navigazione verso casa, preparavano grandi ciotole di punch con cinque ingredienti, tra cui spirito, limone, zucchero, acqua e spezie. Il punch si diffuse nell'alta borghesia britannica e fu presto portato nel Nuovo Mondo (America). La classe superiore possedeva ciotole, tazze e mestoli d'argento e documenti del tribunale penale centrale di Londra hanno documentato molti episodi di furto di questi oggetti, la maggior parte delle volte con il punch ancora nella ciotola!

Per quanto riguarda i Pellegrini che cercavano una nuova vita nel Nuovo Mondo, la vita era dura ritagliarsi una terra inesplorata mentre dipendevano dalle navi inglesi per i rifornimenti. Per la maggior parte, i coloni erano in modalità sopravvivenza, ma in qualche modo hanno trovato il tempo e le risorse per aprire non una ma due distillerie di rum. Il rum è ciò che ha finanziato la prima America.

 

Alcuni nomi di birrerie, pub, taverne e locande includevano Bear at Bridge-foot, Bull and Bush, Bull and Gate, Grapes, Green Dragon Tavern, Hatchet Inn, the Anchor, the Plough, the Red Lion, the Seven Stars, Three Monache e Trafalgar Tavern.

 

Bere parole ascoltate nel 1600 includevano "ammiraglio dei mari stretti", "ubriaco bestiale", "ubriaco", " malato del cappuccio gorgogliante", "catturato una volpe", "D e D" (ubriaco e disordinato), "noioso negli occhi", "elevato", "ridacchiava", "ha pane e formaggio in testa", "confuso", "in una giostra che beve continuamente", "infuriato" e "vedere Doppio."

 

Nuovi marchi e liquori nel 1600 includono whisky irlandese Bushmills, Chartreuse e Haig Scotch.

 

1608

Viene fondata la Old Bushmills Distillery in Irlanda. Oggi detiene il titolo di prima distilleria di whisky autorizzata al mondo.

 

1620

I pellegrini portano brandy e gin con loro sulla Mayflower nel Nuovo Mondo il 9 novembre. I 101 coraggiosi coloni vivono a bordo della nave in inverno e le scorte si esauriscono rapidamente. 

 

1623

Jenever è menzionato nell'opera teatrale inglese Il duca di Milano.

 

1625

Haig diventa il primo whisky scozzese riconosciuto.

 

1635

Il governo portoghese vieta la vendita di cachaça. Il divieto viene revocato nel 1695.

 

1637

L'attrezzatura della distilleria viene portata sull'isola di Barbados.

 

1644

L'attrezzatura della distilleria viene portata nell'isola di Martinica.

 

1657

Viene costruita una distilleria di rum a Boston.

 

1664

Viene costruita una distilleria di rum a Staten Island, New York.

 

1650

Per risparmiare spazio, l'ammiraglio Robert Blake cambia le razioni di birra con il brandy.

 

1655

Il vice ammiraglio William Penn ordina che il rum sia incluso nelle razioni giornaliere.

 

1668

Nel tribunale penale di Londra, Thomas Carey è ritenuto colpevole di aver rubato il punch e la sua ciotola.

 

1674

L'Università di Harvard costruisce il proprio birrificio.

 

1676

Quando visita l'India, il medico John Fryer menziona il punch che gli inglesi producono con il liquore.

 

1688

Guglielmo d'Orange importa jenever dall'Olanda e inizia a produrre gin britannico.

 

1691

Nolet inizia a distillare in Olanda (in seguito producono Ketel One Vodka).

 

1694

Il giorno di Natale, il comandante della marina inglese, l'ammiraglio Edward Russell, riempie di punch una fontana con piastrelle bianche e blu e organizza una festa per 6.000 persone nel porto spagnolo di Cadice. Assume 800 dipendenti e 1 bambino maschio in una barca a galla, al servizio degli ospiti.

 

1695

DeKuyker apre una distilleria in Olanda.

 

1697

Viene creata una sofisticata ciotola da punch inglese. Lo chiamano Monteith.

 

1698

Nel New Jersey, William Laird inizia la produzione dell'applejack di Laird per uso personale.

 

1699

Kenelm Digby ha pubblicato The Closet of Sir Kenelm Digby Knight Opened , che offre molte ricette di vino e birra. Una ricetta, in particolare, si chiama Cock-Ale. Digby dice: "Questi sono giorni addomesticati in cui abbiamo dimenticato come fare la Cock-Ale". Questa birra richiede un mese per essere preparata e viene coinvolta la bollitura di un gallo. Questo è il primo riferimento noto a Cock Ale. Lo si vede più tardi in un paio di libri di cucina del 1700.

 

1700

L'America coloniale si stava sistemando nella sua nuova casa. Nel 1700, la popolazione raggiunse i 275.000 (con Boston e New York che avevano le popolazioni più alte). Nel 1700 c'erano anche oltre 140 distillerie di rum nelle colonie. Entro la fine del secolo, la popolazione raggiunse i 5,3 milioni, di cui 1 milione era di origine africana. 

 

In questo secolo, i coloni hanno lottato per liberarsi dalla Gran Bretagna. Esempi del vecchio paese che non vogliono scatenarsi includono il Molasses Act (tassare il rum), il Wool Act, l'Iron Act, il Currency Act, lo Sugar Act (tassare il rum), lo Stamp Act, il massacro di Boston e il Boston Tea Party. Tutto ciò portò alla Rivoluzione americana (1775–1783). Dopo aver lasciato l'Inghilterra, una bevanda chiamata Sling divenne popolare. È stato semplicemente fatto con uno spirito a tua scelta, zucchero e acqua. Successivamente, un pizzico o due di amaro sono stati aggiunti rendendolo un Bittered Sling, che era considerato un buon drink per la mattina. Questi sono gli ingredienti esatti per un Old-Fashioned.

 

La firma della Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti nel 1776 fu brindata con Madeira. Benjamin Franklin scrisse un dizionario del bere , inventò le lenti bifocali e scoprì l'elettricità. James Hargreaves inventò la ruota che gira, iniziarono a spuntare distillerie di whisky americane, fu inventato il sandwich e, per divertimento, la mongolfiera fece il suo primo volo nel 1782. Dall'altra parte dello stagno, la rivoluzione industriale guidava la corsa nella produzione tessile , nella forza del vapore e nella produzione del ferro, ma perdendo la battaglia sulla dipendenza dal gin. Questo fu anche il secolo in cui fu scoperto l'assenzio.

 

Spesso, a partire dalla metà del 1700, venivano allestiti reparti postali nelle osterie. Alcuni nomi di birrerie, pub, taverne e locande includevano Beetle and Wedge, Bell in Hand Tavern, City Tavern, Fraunces Tavern, Jean Lafitte's Blacksmith Shop, Jessop's Tavern, the Stag and Hounds, the Eagle, the Lamb, the Dirty Duck, l'Uomo Verde, la Corona, la Vecchia Nave, la Publik House, la Prospettiva di Whitby, la Taverna di Wiggin, il Blue Bell Inn e l'O'Malley's Pub.

 

Le parole sul bere ascoltate nel 1700 sono troppe per essere menzionate perché Benjamin Franklin scrisse un libro del 1737, a lume di candela, intitolato The Drinker's Dictionary, che elencava oltre 200 parole sul bere. Alcuni di questi e altri includono "addled", "stato alle Barbados", "cockadoodled", "cherry merry", "cracked", "cranked", "clips the King's English", "vertigini come una folaga", "bere come un pesce", "ubriaco come una carriola", "non teme nessuno", "confuso", "pieno come una capra", "ha un altezzoso", "stordito", "spremuto felicemente", "testa piena di api ”, “in quota”, “sollevato”, “allegro”, “succoso fino alle branchie”, “lappandolo”, “perso il timone”, “ubriaco marcio”, “sbattuto e tatuato”, “brillo, " e "in umido".

Nuovi marchi e liquori nel mondo includono assenzio, rum Admiral Nelson, rum Appleton, rum Cruzan, Drambuie, whisky di Evan William, gin di Gordon, Bristol Cream Sherry di Harvey, Jose Cuervo, applejack di Laird e Madeira.

 

1708

La poesia "Old King Cole" descrive il re che chiedeva la sua pipa, la sua ciotola (coppa da pugno) e i musicisti: "Il vecchio King Cole era un'anima allegra e vecchia, ed era una vecchia anima allegra; Ha chiamato la sua pipa, e ha chiamato la sua ciotola, e ha chiamato i suoi tre violinisti.

 

1712

Magnum Elixir Stomachicum è il primo bitter conosciuto creato e brevettato da Richard Stoughton.

 

1717

Il Colt Neck Inn nel New Jersey è aperto da un discendente di William Laird e vende per la prima volta applejack.

 

1718

I francesi fondarono New Orleans. Entro cento anni sarebbero stati creati cocktail di influenza francese.

 

1721

Un quarto della città di Londra è utilizzato per la produzione di gin.

 

1726

Londra ha oltre 6.000 posti dove acquistare gin.

 

1727

Eliza Smith pubblica The Compleat Housewife: Or, Compleat Gentlewoman's Companion a Londra . In cinquant'anni vengono prodotte diciotto edizioni. Il libro contiene centinaia di ricette domestiche (ricette) tra cui molti vini, cordiale e una ricetta di Milk Punch: “Per fare un buon Milk Punch. PRENDERE due litri di acqua, un litro di latte, mezza pinta di succo di limone e un quarto di brandy, zucchero a vostro gusto; unire il Latte e l'Acqua un po' tiepidi, poi lo Zucchero, poi il Succo di Limone, mescolare bene, poi il Brandy, mescolare ancora e farlo scorrere in un sacchetto di flanella finché non sarà molto fine, quindi imbottigliare; manterrà una quindicina o più. Smith fornisce anche una ricetta per Cock Ale Punch usando un vecchio gallo. La ricetta probabilmente sconvolgerà anche lo stomaco degli odierni umani che acquistano carne poiché sono abituati al prodotto avvolto in plastica lucida, quindi non è descritta qui, ma può essere cercata su Google se lo si desidera. Puoi leggerlo gratuitamente su Google Libri qui .

 

1732

Il primo club di pesca con l'amo d'America, e oggi il più antico club ininterrotto, si chiama "Colony in Schuylkill" (oggi si chiama Schuylkill Fishing Company of Pennsylvania ). L'obiettivo del club è socializzare, pescare, mangiare e bere. Il famoso "Fish House Punch" viene creato qui con una miscela di rum, brandy di pesca, limone, zucchero e acqua. Il presidente George Washington è un membro onorario.

 

1734

Il 4 dicembre, la Corte penale centrale di Londra fa menzione dell'arrack punch: “Mrs. Holcomb è venuto in una carrozza alla mia porta verso le 2 del mattino: gli ho mostrato due paia di scale, e loro avevano una ciotola - non era che una ciotola - di Arrack Punch, una bottiglia di vino, e tre gelatine.

 

1735

Il punch di Arrack è menzionato di nuovo nel tribunale penale centrale di Londra: "Mi ha chiesto di bere un bicchiere di Punch, e così sono entrato, e lui e io abbiamo bevuto quattro o cinque scodelle di Arrack Punch, che sono arrivate a 20 secondi. e tre pinte di vino.

Corte: Cosa! voi due avete bevuto tutto questo?

Ci sono troppi documenti del tribunale penale centrale di Londra da menzionare; quasi tutti gli alcolici disponibili all'epoca sono stati menzionati. Guardali online su oldbaileyonline.org . Il documento più scioccante e triste mostra quanto fosse dipendente dal gin l'Inghilterra; il 27 febbraio 1734, una madre uccide la sua bambina di due anni in modo che possa vendere i suoi vestiti per comprare il gin.

 

1736

In Inghilterra viene approvato il Gin Act per frenare il consumo di gin.

 

1740

Il grog è il primo Daiquiri? Il 21 agosto, il cinquantacinquenne vice ammiraglio Edward Vernon della Royal Navy emette un ordine che la razione giornaliera di rum dovrebbe essere mescolata ogni giorno con un litro d'acqua, mezza pinta di rum, succo di lime e zucchero mescolati in un calcio affondato sul ponte alla presenza del tenente di guardia. (Il soprannome di Vernon era "Old Grog" a causa del mantello impermeabile che indossava sul ponte, che era fatto di stoffa grogram. I marinai chiamavano la bevanda "Grog.") Bene, il grog sembra avere gli stessi ingredienti di un classico Daiquiri... solo senza il ghiaccio. Prima di tirare fuori il cellulare e cercare su Google "mozziconi affondati", era equivalente al moderno refrigeratore d'acqua per ufficio, ma fatto con una botte di legno (barile) attorno alla quale i marinai si radunavano. Sulla sommità è stato praticato un buco per consentire di servire il grog a ciascun uomo. 

 

1742

Eliza Smith pubblica il primo ricettario di cucina americano conosciuto. È la quinta edizione di The Compleat Housewife: o Compleat Gentlewoman's Companion. Puoi acquistarne uno qui  on Biblio.com. Leggilo gratuitamente su Google Libri .

 

1743

La distilleria Glenmorangie ha sede in Scozia.

 

1744

Un uomo in visita a Filadelfia di nome William Black registra nel suo diario che gli fu dato:

“Sidro e punch a pranzo; rum e brandy prima di cena; punch, Madeira, porto e sherry a cena; punch e liquori con le dame; e vino, liquore e punch fino all'ora di coricarsi; tutto in ciotole da punch abbastanza grandi da permettere a un'oca di nuotare.

 

1745

Drambuie è prodotto in Scozia. Il cocktail moderno più popolare a base di Drambuie è il Rusty Nail.

 

1749

Il rum Appleton è prodotto in Giamaica.

Viene prodotto J&B Scotch.

 

1751

L'Inghilterra approva un altro Gin Act.

Il primo avviso sanitario è stampato su una bottiglia di gin.

 

1755

Viene fondata la Marie Brizard Company a Bordeaux, in Francia.

 

1757

Il primo presidente degli Stati Uniti, George Washington, scrive della sua ricetta personale per la birra e la intitola "To Make Small Beer".

 

1758

Viene prodotto il Premium Rum dell'ammiraglio Nelson.

George Washington fa una campagna con un barile di rum delle Barbados.

Don Jose Cuervo riceve una sovvenzione per la coltivazione di piante di agave in Messico.

 

1759

Arthur Guinness firma un contratto di locazione di 9.000 anni su un birrificio inutilizzato a St. James's Gate a Dublino.

 

1760

George Washington viene presentato all'applejack di Laird.

Viene prodotto Cruzan Rum delle Isole Vergini.

 

1761

Viene prodotto Bombay Gin dall'Inghilterra.

 

1765

Richard Hennessy fonda Hennessy Cognac.

 

1769

Viene prodotto il gin di Gordon. Il gin di Gordon sarà menzionato nel primo romanzo di James Bond, Casino Royale del 1953, quando Bond ordina un Vesper.

Le sorelle Henriod pubblicizzano il loro elisir d'assenzio.

 

1771

Evan Shelby apre la prima distilleria di whisky di segale nel Tennessee.

Le scoperte su come creare acqua gassata sono documentate.

 

1780

Jacob Beam costruisce una distilleria di whisky nel Kentucky.

John Jameson apre una distilleria di whisky a Dublino, in Irlanda.

Johann Tobias Lowitz sviluppa la filtrazione del carbone per la vodka.

Elijah Pepper costruisce una distilleria di tronchi nel Kentucky.

 

1783

Viene prodotto Evan Williams Bourbon. 

 

1784

Il medico e politico di Filadelfia Benjamin Rush ha pubblicato un opuscolo intitolato An Inquiry into the Effects of Spirituous Liquors on the Human Mind and Body . Clicca sul libro a destra per 

 

1786

Antonio Carpano inventa il vermouth in Italia.

 

1789

Il reverendo Elijah Craig invecchia il whisky di mais in botti di quercia carbonizzate nel Kentucky.

La prima società della temperanza si forma nella contea di Litchfield, nel Connecticut.

 

1790

Jean-Jacob Schweppe produce acqua minerale artificiale.

 

1791

George Washington impone una tassa sul whisky.

 

1792

Viene prodotto l'assenzio Pernod.

 

1795

Viene introdotto il whisky Old Jake Beam Sour Mash.

 

1796

Viene prodotta la Bristol Cream Sherry di Harvey.

 

1791

George Washington diventa un distillatore di whisky.

 

1798

Anistata Miller e Jared Brown sono accreditati di aver trovato la registrazione più attuale della parola "cocktail". Venerdì 16 marzo, il Morning Post and Gazette di Londra, in Inghilterra, ha riferito che il proprietario di un pub ha vinto una lotteria e cancellato tutti i debiti dei suoi clienti:

“Un pubblicano, a Downing-street, che aveva una quota delle 20.000 l. premio, cancellò tutti i suoi punteggi, in un trasporto di gioia: questa era un'umile imitazione del suo vicino, il quale, quando estraeva il premio più alto alla lotteria di stato, non solo cancellava, ma addirittura batteva i punteggi con i suoi vecchi clienti, e li ho completamente dimenticati”. Quattro giorni dopo, martedì 20 marzo, sugli stessi giornali sono stati pubblicati i debiti del cliente. Appare la parola “cocktail”:

"Sig. Pitt,

due petit vers de “L'huile de Venus”

Idem, uno dei "perfetti amori"

Idem, "cocktail" (chiamato volgarmente zenzero)

Lo stimato storico di alcolici e bevande David Wondrich è dell'opinione che l'uso della parola "cocktail" (in questo momento) derivi dal commercio di cavalli. Ha imparato che per far sembrare vivace un cavallo più vecchio che stavi cercando di vendere, uno avrebbe usato un pezzo di zenzero (probabilmente sbucciato) come supposta che avrebbe sollevato la coda del cavallo.

Il cocktail John Collins viene inventato a Londra.

 

 

1800

Cocktail e preparazione di cocktail sono saliti sul palco con un luminoso riflettore bianco nel 1800 e i bartender americani erano i cocktail star di tutto il mondo. Indossavano giacche stirate, fermacravatte a rombi, camicie dal colletto fresco; in pratica, si sono vestiti a festa. Sono stati pubblicati i primi libri di ricette, la disponibilità del ghiaccio per laghetti (e successivamente del ghiaccio artificiale) ha cambiato le regole del gioco e l'età d'oro del cocktail ha brillato quanto di più brillante fino ad oggi. La posizione di barista, anche se operaio, era vista come l'aristocrazia della classe operaia. A quei tempi, dovevi essere un apprendista barista per diversi anni prima di poter essere un barista. Un famoso barista, Jerry Thomas, viaggiò per il mondo con una serie di strumenti da bar in argento massiccio e pubblicò il primo libro di ricette americano conosciuto per i cocktail, Bar-Tender's Guide, How to Mix Drinks o the Bon-Vivant's Companion nel 1862.

 

Questo secolo iniziò con una popolazione americana di circa cinque milioni e nel 1899 aumentò incredibilmente fino a raggiungere l'incredibile cifra di settanta milioni. Durante questo periodo avvennero molti progressi che posero le basi per il secolo successivo. Ciò includeva illuminazione a gas, macchine da cucire, telegrafo, codice Morse, biciclette, macchine da scrivere, cataloghi per corrispondenza, Coca-Cola, scatole di fiammiferi e consegna del ghiaccio. Inoltre, come sempre, all'inizio solo i ricchi potevano godere di queste moderne invenzioni.

 

Questi tempi hanno portato al comportamento civile con i nuovi progressi tecnologici. Un uomo bianco di spicco in un bar alla moda potrebbe ordinare un cobbler, crusta, flip, grog, Champagne Cocktail, Manhattan, Earthquake, Martinez, Old-Fashioned, Hailstorm, Rob Roy, Tom & Jerry, Snow-Storm, Roffignac, Eye-Opener , Ramos Gin Fizz, Sazerac, Santa Cruz Punch, Smash, Stone-Fence, Sour, Toddy o Tom Collins.

 

Alcuni nomi di birrerie, taverne, saloon e bar includono Bull and Mouth, Bush Tavern, Chapter House, Crystal Palace Saloon, Golden Cross, Grove House Tavern, Hustler's Tavern, Jack's Elixir Bar, Knickerbocker Saloon, Iron Door Saloon, McSorley's Old Ale House, Old Absinthe House, Pete's Tavern, Bucket of Blood, Cock Tavern, Imperial Cabinet, Stag Saloon, Village Tavern, Tujague's, Occidental e White Horse Tavern.

 

Le parole bevute ascoltate nel 1800 includono "sopra la media", "un po' avanti", "un paio di capitoli del romanzo", "una tazza di troppo", "un appuntamento con John Barleycorn", "una goccia di troppo", "un po' nella schiuma", "un pasticcio pubblico", "uno sperone in testa", "in pace con il pavimento", "ho guardato attraverso un bicchiere", "sbattuto sulla salsa", "non riesco a vedere un buco in una scala", "tappato", "morto al mondo", "drogato", "ubriaco come Bacco", "ubriaco come quaranta caproni", "sentirsi gloriosi", "acceso", "nebbia ”, “pieno fino all'orlo”, “sgranato”, “sollevando il mignolo”, “lussureggiante”, “chiaro di luna”, “dalla parte più profonda”, “inumidire l'argilla”, “di flip e c”, “flemma -taglierina", "pezzo di pane e formaggio in soffitta", "lucidato", "spegnere una scintilla in gola", "sbavato", "puzzolente", "imbevuto", "swazzled", "tanked", "bagnare il fischietto", "stordito" e "sbattuto fuori dal cranio".

 

I nuovi marchi e liquori lanciati includono Averna, Black & White Scotch, Beefeater gin, Boodles gin, Canadian Club whisky, Cherry Heering, Don Q rum, Galliano, George Dickel whisky, Grand Marnier, Johnnie Walker Scotch, Herradura tequila,

Pimm's No. 1, succo di lime di Rose, tequila Sauza, whisky Seagram's 7, vermouth, whisky VO di Seagram, gin Tanqueray, brandy spagnolo Fundador, Lillet, rum scuro di Myers e rum Lemon Hart.

 

1801

Viene prodotto Chivas Regal Scotch.

 

1803

Il 28 aprile, il primo uso registrato americano noto della parola "cocktail" come bevanda è apparso sul quotidiano del New Hampshire, il Farmer's Cabinet:

“Bevuto un bicchiere di cocktail, eccellente per la testa. . . Chiamato dal dottore. ha trovato Burnham, sembrava molto saggio, ha bevuto un altro bicchiere di cocktail.

 

1806

Il secondo uso registrato in America della parola "cocktail" come bevanda è apparso in Hudson, New York's Balance and Columbian Repository (n. 18 Vol. V) il 6 maggio :

"Rum! Rum! Rum!

Si congettura che il prezzo di questo prezioso liquore aumenterà presto a Claverack poiché un certo candidato ha messo nel suo resoconto di Perdita e Guadagno, le seguenti voci:

Perdita. 720 rum-grog, 17 brandy do., 32 gin-sling, 411 bicchieri di bitter, 25 do. Cocktail

La mia elezione.

Guadagno. NIENTE."

      _cc781905- 5cde-3194-bb3b-136bad5cf58d_     There was an election in Claverack, New York, and era comune (a quei tempi) cercare di ottenere voti con alcol gratis. Il perdente ha pubblicato il suo Loss and Gains su questo giornale locale. Traduzione per 25 do. =  $ 25 e $ 25 = $ 600 nel 2017.

      _cc781905- 5cde-3194-bb3b-136bad5cf58d_     Seven days later, the newspaper's twenty-eight-year -il vecchio editore, Harry Croswell della Columbia County, New York, pubblica la "prima definizione di cocktail" nota per essere una bevanda alcolica, fino ad oggi, il 13 maggio. Croswell pubblica raramente qualcosa che dice, ma questa volta fa un'eccezione per rispondere una domanda da un abbonato.

L'abbonato scrive:

«All'editore del bilancio.

Signore,

       _cc781905 -5cde-3194-bb3b-136bad5cf58d_    Osservo nel tuo articolo di un candidato democratico nel sesto istante un seggio nella legislatura, segnato sotto il titolo di Loss, 25 do. cocktail. Saresti così cortese da dirmi cosa si intende con questa specie di ristoro? Sebbene sia estraneo a te, credo, dal tuo carattere generale, non riterrai che questa richiesta sia impertinente.

      _cc781905- 5cde-3194-bb3b-136bad5cf58d_     I have heard of a forum, of phlegm-cutter e nebbiogeno, di bagnare il fischietto, di inumidire l'argilla, di una sfilza, di uno sperone in testa, di spegnere una scintilla in gola, di capovolgi & c, ma mai in vita mia, sebbene abbia vissuto molti anni, ho mai sentito parlare di coda di gallo prima. È peculiare di una parte di questo paese? O è un'invenzione tardiva? Il nome esprime l'effetto che la bevanda ha su una parte particolare del corpo? O significa che i democratici che prendono la pozione sono trasformati in topsycurvy e hanno la testa dove dovrebbero essere la coda? Dovrei pensare che quest'ultima sia la vera soluzione; ma non sono disposto a decidere alla fine finché non avrò ricevuto tutte le informazioni in mio potere.

   _cc781905-5cde-3194-bb3b-13688 consigliato pubblicamente il muschio, all'inizio della rivoluzione del medico come sostituto del tè. Ha scoperto in esperimento che aveva una qualità più stimolante di quella che approvava; e quindi, in seguito, lo denunciò pubblicamente. Qualunque sia la coda del gallo, può essere somministrata correttamente solo in determinati momenti e in determinate costituzioni. Alcuni anni fa, quando i democratici urlavano per Jefferson e Clinton, uno dei sondaggi si tenne nella città di New York in un luogo dove si vendeva il gelato. Il loro temperamento allora era notevolmente adust e bilioso. Era necessario qualcosa per raffreddarli. Ora, quando sono sprofondati nella rigidità, potrebbe essere ugualmente necessario riscaldarli e svegliarli con il cocktail.

   _cc781905-5cde-3194-bb3b-136bad5cf58 spero che tu non abbia rispetto Ho letto il suo intervento con grande piacere e gli auguro la più ampia diffusione. Che tu risponda o meno alla mia domanda, rimarrò comunque,

   _cc781905-5cde-3194-bb3b-136bad_You5cf5,

      _cc781905- 5cde-3194-bb3b-136bad5cf58d_ A ABBONATO

Croswell risponde alla domanda dell'abbonato di voler sapere qual è il rinfresco chiamato cocktail, mentre allo stesso tempo prende in giro la politica:

“Poiché mi tengo a non pubblicare mai nulla (sotto la mia testata editoriale) ma che posso spiegare, non esiterò a soddisfare la curiosità del mio curioso corrispondente: coda di gallo, poi in un liquore stimolante, composto da alcolici di qualsiasi tipo, zucchero, acqua e amari, è volgarmente chiamato fionda amara, e dovrebbe essere un'eccellente pozione elettorale in quanto rende il cuore robusto e audace, allo stesso tempo che confonde la testa. Si dice anche che sia di grande utilità per un candidato democratico: perché, una persona che ne ha ingoiato un bicchiere, è pronta a ingoiare qualsiasi altra cosa”.

 

1809
Washington Irving scrive: “Questa classe di bevande ha avuto origine nel Maryland, i cui abitanti erano inclini a fare festa e ad essere confusi con menta-julep e toddy di mele. Erano inoltre, grandi corridori di cavalli e combattenti di galli; potenti lottatori e saltatori, ed enormi consumatori di hoecake e bacon. Affermano di essere i primi inventori di quelle bevande recondite, cocktail, steccati di pietra e calzolai di sherry.

 

1817

Elizabeth Hammond pubblica Modern Domestic Cookery e Useful Receipt Book, che contiene alcune ricette di punch.

 

1820

Il ristorante e bar La Piña de Plata (l'ananas d'argento) apre a L'Avana, Cuba. Nessuno sa quali cocktail venivano serviti qui in quel momento, ma cento anni dopo il bar si chiamava Bar La Florida con il soprannome di Floridita. È diventato famoso per i suoi Daiquiri congelati e per i suoi clienti famosi, tra cui il premio Nobel Ernest Hemingway.

Viene prodotto il primo whisky scozzese blended, Johnnie Walker.

La distilleria di gin Beefeater è costruita in Inghilterra.

 

1821

In The Spy , l'autore James Fenimore Cooper scrive di un personaggio immaginario di nome Betty Flanagan che ha inventato il cocktail. Il personaggio di Flanagan era presumibilmente basato su una persona reale di nome Catherine Hustler  (1767–1832) che gestiva Hustler's Tavern a Lewiston, New York, durante la guerra del 1812 e metteva le piume della coda di gallo nelle bevande ( cocktail).

 

1823

La Pimm's Cup No. 1 è prodotta per la prima volta da James Pimm a Londra.

Il Gin Twist (gin, acqua calda, succo di limone e zucchero) è menzionato nel romanzo Saint Ronan's Well di Sir Walter Scott.

Bourbon County, Kentucky, inizia a chiamare il loro whisky "bourbon".

 

1824

George Smith fonda la distilleria Glenlivet.

 

1825

Iniziano a essere costruiti i primi sontuosi palazzi di gin londinesi. Sono decorate con uno stile opulento. Più tardi, nel 1836, Charles Dickens disse: "perfettamente abbagliante se contrastato con l'oscurità e la sporcizia che abbiamo appena lasciato".

Viene prodotto Sandeman Port.

 

1827

Gli studenti dell'Università di Oxford pubblicano il primo libro di ricette di bevande alcoliche conosciuto, Oxford Night Caps: A Collection of Receipts for Making Various Beverages at the University . Fondamentalmente, gli studenti universitari sono accreditati per aver dedicato del tempo a mettere insieme un libro di ricette in modo che possano festeggiare. Pubblicano diverse edizioni per quasi cento anni. Clicca qui  per guardare dentro.

 

Viene prodotto il blended Scotch di Ballantine.

 

1830

Vengono prodotti i gin Talisker Scotch e Tanqueray.

 

1843

 Charles Dickens scrive in Martin Chuzzlewit “Potrebbe. . . fumare più tabacco, bere più rum-toddy, menta-julep, gin-sling e cocktail, di qualsiasi gentiluomo privato di sua conoscenza.

 

Viene prodotto Courvoisier Cognac.

Il cocktail caldo Tom & Jerry è menzionato nel Symbol and Odd Fellow's Magazine .

 

1844

Il vermouth secco prodotto dalla Noilly Company viene introdotto per la prima volta in America attraverso New Orleans.

 

1846

Nasce il blended Scotch whisky di Dewar.

L'Aalborg akvavit è prodotto in Norvegia.

 

1850

La prima illustrazione pubblicata conosciuta di uno shaker per cocktail in due pezzi è vista nel London News .

 

1851

Walter e Alfred Gilbey aprono la distilleria di gin di Gilbey.

 

1852

 Joseph Santini inventa il Brandy Crusta a New Orleans nel bar da lui aperto nel 1843 chiamato il

"Gioiello del Sud".

 

 

1853

Il barista di New York George Sala parla dei baristi nel diario settimanale di ventiquattro pagine di Charles Dickens, Household Words . L'articolo descrive il barista e i suoi assistenti come gentiluomini studiosi, artisti affermati, abili acrobati, maestri maghi e prestigiatori di bottiglie mentre lanciano bicchieri e lanciano bottiglie.

 

1854

Viene prodotto il whisky Canadian Club.

 

1856

La parola "mixologist" è stata coniata per la prima volta nel Knickerbocker o nel New York Monthly Magazine .

 

Il London Weekly Dispatch cita il New York Times dicendo: “Ogni frase che un uomo pronuncia deve essere inumidita con un giulio o un calzolaio. Tutti gli affari della vita iniziano e finiscono con le bevande.

 

1858

Viene prodotto il whisky VO di Seagram.

 

1859

Il barista americano Jerry Thomas inizia a lavorare al suo primo libro, che viene pubblicato nel 1862.

 

1860

Campari  è introdotto da Gaspare Campari.

 

1862

Jerry Thomas pubblica il primo ricettario di cocktail americano conosciuto, Bar-Tender's Guide, How to Mix Drinks, or the Bon-Vivant's Companion .

Fare clic sul libro per guardare all'interno.

 

Il cocktail Pink Gin viene inventato a Londra quando l'Angostura bitter è stato esposto alla Great London Exposition.

 

1863

GE Roberts pubblica Coppe e le loro abitudini . Clicca sul libro per guardarci dentro. C'è un paragrafo su un arrogante produttore di pugni di nome Billy "Bully" Dawson

che dice, L'uomo che vede, fa o pensa a qualsiasi cosa mentre sta facendo Punch, potrebbe anche cercare il passaggio a nord-ovest su Mutton Hill. . . Posso e faccio un buon Punch, perché non faccio nient'altro; e questo è il mio modo di farlo. Mi ritiro in un angolo solitario, con i miei ingredienti già smistati; sono i seguenti; e li mescolo nell'ordine in cui sono qui scritti. Zucchero, dodici zollette tollerabili; acqua calda, una pinta; limoni, due, il succo e la buccia; vecchio rum della Giamaica, due branchie; brandy, una branchia; porter o stout, mezza branchia; arak, un leggero trattino. Mi concedo cinque minuti per fare una ciotola con le suddette proporzioni, mescolando con cura il composto man mano che fornisco gli ingredienti fino a quando non spumeggia; e poi, canguri! quanto è bello!! Leggi il paragrafo qui .

 

1864

George Pullman progetta vagoni letto ferroviari, vagoni ristorante e vagoni lounge che servono cocktail.

 

1865

Alexander Walker, figlio di Johnnie Walker, sviluppa whisky scozzese blended Old Highland.

 

1867

Lo scozzese Lauchlin Rose introduce il succo di lime zuccherato e lo chiama Rose's Lime Cordial. Nel 1879 perfezionò la confezione.

 

George Dickel costruisce la sua distilleria.

Il numero di Harper's New Monthly November riporta che c'erano 500 bottiglie di sherry

ha aperto, in un giorno, per fare in modo che Sherry Cobblers al prezzo di un franco all'Exposition Universelle in Francia. Un franco francese equivale a $ 13 nella valuta del 2018.

 

1868

Articoli su cocktail e shaker americani sono pubblicati in due pubblicazioni britanniche: il periodico britannico Notes and Queries e Meliora: A Quarterly Review of Social Science.

 

1869

L'inglese William Terrington pubblica Cooling Cups and Dainty Drinks: Collection of Recipes for “Cups” and Other Compound Drinks and of General Information on Beverages of All Kind. Continua a pubblicare una seconda edizione nel 1872. Clicca sul libro per guardarci dentro.

 

J. Haney pubblica Haney's Steward and Barkeepers Manual .

Mark Twain cita uno Champagne Cocktail nel suo libro di memorie Innocents Abroad .

 

Il compositore americano Joseph Winner ha scritto la canzone da bere "Little Brown Jug". Menziona gli alcolici gin e rum. Settant'anni dopo, il leader della band Glenn Miller lo registrò con la sua orchestra swing.

 

1872

Viene prodotto il Lillet.

 

1873

All'Esposizione Universale tenutasi a Vienna, in Austria, l'American Exhibition ha un gigantesco wigwam con baristi nativi americani che preparano cocktail dietro tre bar circolari. Il bar Rotunda dell'Exposition introduce qualcosa di nuovo nei loro cocktail: le cannucce.

 

1874

Il ristorante e il teatro Criterion aprono a Londra con un American Bar. L'arredamento è composto da specchi e marmo bianco.

 

Viene prodotto il brandy spagnolo Fundador.

 

Mentre è nel Regno Unito, Mark Twain scrive una lettera a sua moglie, Livy, per raccogliere quattro ingredienti per il suo ritorno: whisky scozzese, amari Angostura, limoni e zucchero a velo. Ha bevuto questo cocktail prima di colazione, cena e letto su suggerimento di un chirurgo per aiutare la digestione.

 

1875

HL W pubblica American Bar-Tender o The Art and Mystery of Making Drinks .

Viene fondata la distilleria Jack Daniel's.

 

1878

L. Engel pubblica American and Other Drinks .

 

1879

OH Byron pubblica The Modern Bartender's Guide .

J. Kirtion pubblica Bevande inebrianti: la loro storia e il loro mistero .

Il Grand Hotel Stockholm apre un American Bar.

Viene prodotto il rum Myers's Dark.

 

1880

Il ristorante Cocktail à la Louisiane inventa il Cocktail à la Louisiane a New Orleans.

 

1882

Harry Johnson pubblica Harry Johnson's Bartender Manual o How to Mix Drinks of the Present Style .

Clicca sul libro per guardarci dentro.

 

La prima menzione nota di un cocktail di Manhattan appare nel Sunday Morning Herald di Olean, New York.

 

1884

EJ Hauck brevetta uno shaker per cocktail in tre pezzi.

 

La New York G. Winter Brewing Company pubblica un elenco di articoli in vetro per saloon di prim'ordine. La guida del barista elenca oltre venticinque tipi di cristalleria necessari.

 

1887

Jerry Thomas pubblica la seconda edizione di The Bar-Tenders Guide o How to Mix All Kinds of Plain and Fancy Drinks .

 

C. Paul pubblica American Drinks .

 

1888

Henry Charles "Carl" Ramos inventa il Ramos Gin Fizz a New Orleans.

H. Lamore pubblica The Bartender o How to Mix Drinks .

 

1890

Jules Alciatore inventa il Café Brûlot Diabolique (Caffè Bruciato Diabolicamente) a New Orleans.

 

1891

Henry J. Wehmann pubblica la Wehmann's Bartenders Guide. Ad oggi, questo libro ha il secondo riferimento noto a una ricetta Martini.

 

William T. Boothby pubblica American Bartender di Cocktail Boothby .

 

1892

"The Only William" Schmidt pubblica The Flowing Bowl: cosa e quando bere . Quattro anni dopo, pubblicò il suo secondo libro, Fancy Drinks and Popular Beverages . I libri di Schmidt erano diversi da tutti gli altri libri di celebrità sui cocktail dell'epoca perché le sue ricette richiedevano oggetti insoliti come fosfato tonico, Calisaya (liquore alle erbe italiano), crema di rose e persino un contorno che prevedeva lo stencil su una noce moscata. Ha pubblicato i cocktail di Natale sul giornale, ha creato un cocktail da $ 5 ($ 140 nella valuta del 2018) e, sebbene non confermato al 100 percento, ma fortemente creduto, è stato il primo barista di celebrità gay conosciuto. Clicca sul libro per guardarci dentro.

 

George Kappeler inventa il bacio della vedova all'Holland House Hotel di New York.

 

GF Heublein produce i primi cocktail commerciali in bottiglia Manhattan e Martini, con lo slogan "Un cocktail migliore a casa di quello servito in qualsiasi bar del mondo".

Cornelius Dungan brevetta il jigger a doppio cono.

 

1895

CF Lawlor pubblica The Mixicologist o How to Mix All Kinds of Fancy Drinks .

Jack Daniel's inizia l'imbottigliamento nella sua famosa bottiglia quadrata.

RC Miller pubblica American Bar Tender .

 

George J. Kappler pubblica Modern American Drinks: How to Mix and Serve tutti i tipi di tazze e bevande .

 

1897

Il Rob Roy viene presentato al Fifth Avenue Hotel di New York.

 

Sir Thomas Dewar e Fredric Glassup pubblicano un film commerciale scozzese di Dewar a New York City che viene proiettato su uno schermo di tela in Herald Square al 1321 di Broadway.

 

È la prima pubblicità di alcolici ad apparire in un film.

 

1898

Il Savoy Hotel di Londra apre un American Bar.

Il cocktail Ward 8 viene inventato a Boston.

 

1899

La Svezia apre il suo primo American Bar.

8cdc81be0cd9b6e83f9dcbf95346c3d3.jpg

1551 dipinto di Pieter Aertsen | Dominio pubblico

1280px-Pieter_Aertsen_005.jpg

1552 dipinto di Pieter Aertsen | Dominio pubblico

pict1big-ceb3dfa2-b899-4344-91ef-62db445

Una taverna storica a Praga. http://www.czech-tourist-service.eu 

Hampel-115109001-b.jpg

1575 dipinto di Pieter Aertsen | Dominio pubblico

0fa17d42553ec4a8d55d2547054b13a4.gif

Dal libro Constelijck Distilleer del 1552 Libro di Philippus Hermanni _cc781905-5cde - 3194-bb3b-136bad5cf58d_| Dominio pubblico

Prince's_Day,_by_Jan_Steen.jpg

Dipinto di Jan Steen 1625 | Dominio pubblico

1.jpg

Dipinto di Jan Steen 1625 | Dominio pubblico

John_Harvard_statue.jpg

John Harvard | alainedouard [CC BY-SA 3.0  or GFDL , via Wikimedia Commons

1600px-Monteith_MET_SF08_166_26.jpg

Ciotola Monteith | Metropolitan Museum of Art [CC0]​

19_05 copy.jpg

Foto di Lisa Laird, proprietaria di nona generazione della più antica distilleria d'America,

maderia.jpg

Firma della Dichiarazione di Indipendenza essere brindati con Maderia.

Pagine del dizionario del bere di Benjamin Franklin from strangeco.blogspot.com

ben franklin drinker's dictionary pennsy
ben franklin drinker's dictionary pennsy
ben franklin drinker's dictionary pennsy
Eliza_Smith_The_Compleat_Housewife.jpg

Libro di Eliza Smith Public domain via Wikimedia Commons

Screen Shot 2018-11-11 at 11.03.56 PM.pn
5cb5dad449ec69e585b471f82d4120db.jpeg
1024px-Five_bartenders_behind_St._Charle

Pubblico dominio via Wikimedia Commons

twain2.jpg
Edouard_Manet,_A_Bar_at_the_Folies-Bergè

Di Édouard Manet - Pagina del Museo, Pubblico Dominio

Mint Julep.jpg

Mint Julep foto di Susan Bourgoin | VisualCuisines.com

first-mention-word-cocktail-1803-960x576

From 31dover.com

balance3.jpg

From imbibingculture.blogspot.com

Il libro di cucina domestica moderna di Elizabeth Hammond. Clicca sul libro per acquistarlo da biblio.com

01_02 copy.jpg

New Orleans nel 1851. New Orleans ha creato più cocktail di qualsiasi città al mondo. Nel 1800, alcuni cocktail serviti in questo periodo includono the Roffignac, Brandy Crusta, Cocktail à la Louisiane   e Sazerac. Altri cocktail popolari adottati includono Mint Julep, Old-Fashioned e Milk Punch. Per i ricchi era disponibile anche il ghiaccio del lago ghiacciato e degli stagni.  Everett Historical / Shutterstock

Inventore della crostata di brandy, Joseph Santini, durante una visita in Francia nel 1867. Foto datami da Diana Lehman ( bis- bisnipote di Santini ).

JosephSantini-Retouched_Back.jpg
Screen Shot 2018-11-12 at 12.12.48 AM.pn
Screen Shot 2018-11-12 at 12.22.51 AM.pn
Screen Shot 2018-11-12 at 12.26.29 AM.pn
Screen Shot 2018-11-12 at 12.38.56 AM.pn
Screen Shot 2018-11-12 at 12.44.15 AM.pn
Screen Shot 2018-11-12 at 12.35.20 AM.pn

1900s–2000s

The Waldorf-Astoria in New York City had been open for seven years and set the standard for quality cocktails around the world. Drink making was appreciated and bartending was an art form. The hotel bar never published a cocktail book, but newspaperman and barfly Albert Crockett published The Old Waldorf-Astoria Bar Book in 1931 and 1935, which gives us a glimpse into that era. In the early 1900s, breweries owned most saloons, barkeeps made $15 a week ($400 in 2018 currency), and Sunday was the busiest day of the week. On January 16, 1920, the American Prohibition started, then ended December 5, 1933. The stock market crashed, media popularized cocktails, many brands were produced, discotheques increased sales, the drinking age changed twice, the AIDS epidemic hit, the stock market crashed again, and strict drinking and driving laws confused imbibers for several years—as a result of all this upheaval, the quality of cocktails sunk to an all-time low.

 

 

There were also five significant wars in the 1900s that affected imbibing Americans: World War I, World War II, Korean War, Vietnam War, and the Gulf War. The millennium brought the skankification of women in rap music videos, the increase of Cognac sales, half-dressed female bartenders dancing on bar tops, the Cosmopolitan and the Mojito became the most popular cocktails in the world, embarrassing Martini bars popped up—but—the most important development is that the cocktail culture renaissance seeds were planted.

 

More technology happened in during this time than 10,000 years combined. Some inventions in this century include electricity, the blender, the juicer, refrigeration, air-conditioning, the phonograph, radio, the eight-track player, the cassette tape, the compact disc, the boom box, the Walkman, DVDs, iTunes, the automobile, the airplane, the helicopter, the spaceship, motion picture theaters, talkies, drive-in theaters, television, VCRs, special-effects blockbusters, DVRs, online television, the camera, the video camera, neon lights, the zipper, stainless steel, canned beer, the telephone, the cellular phone, the smartphone, texting, the microwave, the calculator, robots, the ballpoint pen, medical discoveries, the fax machine, the pager, the computer, the Internet, Skype, the Hubble space telescope, and social media.

 

Names of bars, saloons, and clubs in the 1900s–2000s include Fox and Hound, Filthy McNasty’s, Fuzz & Firkin, Slug and Lettuce, Snooty Fox, Ciro’s, Chez Victor, the Ohio Club, the Ritz, Whiskey A Go-Go, Stork Club, the Tiki Lounge, VooDoo Lounge, the Palace Saloon, Sloppy Joe’s, Studio 54, Le Freak, Disco Inferno, Cabaret, Electric Cowboy, the Rainbow Room, the Starlight Room, the Velvet Tango Room, Coyote Ugly, Angel’s Share, Absinthe Brassiere & Bar, and Milk & Honey, PDT, Death & Co, Honeycut, Clover Club, Bourbon & Branch, Canon, Revel, Employees Only, the Violet Room, Three Dots and a Dash, and the Dead Rabbit.

 

Drinking words heard include “acting like a fool,” “baked,” “bashed,” “blasted,” “blitzed,” “blown away,” “bombed,” “bonkers,” “buzzed,” “canned,” “creamed,” “crocked,” “done,” “double vision,” “fried,” “gone,” “hammered,” “high,” “liquored up,” “lit,” “party animal,” “three sheets to the wind,” “shitfaced,” “slave to drink,” “stoned,” “tipsy,” “toasted,” and “wasted.”

 

Brands and spirits launched in the 1900s–2000s are too many to mention, but include Cutty Sark Scotch, Havana Club rum, Jägermeister, Kahlúa, B&B, Crown Royal, Don Julio tequila, Captain Morgan spiced rum, Irish Mist, Yukon Jack, Finlandia vodka, Stoli vodka, Midori melon liqueur, Baileys Irish cream, Zacapa rum, Absolut vodka, Chambord, Peachtree schnapps, Bartles & Jaymes wine coolers, Absolut Peppar, Absolut Citron, Bombay Sapphire, Gentleman Jack, Patron Tequila, Guinness in cans, Johnnie Walker gold, Crown Royal Reserve, Skyy vodka, Wild Turkey Rare Breed, Grey Goose vodka, Belvedere vodka, Tito’s vodka, Redrum, Plymouth gin, Three Olives vodka, Smirnoff Ice, Van Gogh gin, Hendrick’s gin, Jack Daniel’s single barrel, Bulleit Bourbon, and Smirnoff flavored vodkas, Ancho Reyes Chile liqueur, Ford’s gin, Chambord vodka, Zucca Amaro, St. Germain Elderflower Liqueur, Stiggins Plantation pineapple rum, and Sipsmith gin.

 

Early 1900s

The Pisco Sour is invented in Peru.

 

1900

Harry Johnson publishes Harry Johnson’s Bartenders’ Manual or How to Mix Drinks of the Present Style.

 

William T. Boothby publishes the second edition of Cocktail Boothby’s American Bartender.

 

1902

Louis Eppinger invented the Bamboo Cocktail in Yokohama, Japan.

 

1903

Edward Spencer publishes The Flowing Bowl. Click on the book to look inside.

Tim Daly publishes Daly’s Bartenders’ Encyclopedia.

 

1904

Frederick J. Drake and Company publishes a vest-pocket recipe book, Drinks as They Are Mixed. The recipes were gathered by leading Chicago bartenders. 

 

John Applegreen publishes Applegreen’s Bar Book. This book contains a recipe for a Martini Cocktail.

 

Paris Ritz bartender Frank P. Newman publishes American-Bar Recettes des Boissons Anglaises et Américaine.

 

1905

Johnnie Solon invents the Bronx cocktail at the Waldorf-Astoria Hotel.

Charles S. Mahoney publishes The Hoffman House Bartender’s Guide.

 

1906
Louis Muckensturm publishes Louis’ Mixed Drinks. This is the first book in English calling for gin and vermouth for the Dry Martini recipe.

 

George J. Kappeler publishes Modern American Drinks: How to Mix and Serve All Kinds of Cups and Drinks.

 

1908

Hon. Wm. Boothby publishes The World’s Drinks and How to Mix Them Standard Authority. Click on the book to look inside.

 

1910

First in-flight cocktails are served to paying passengers on a scheduled airliner, on the Zeppelin flying over Germany.

 

1911

Sir Thomas Dewar erects the world’s largest mechanical sign (sixty-eight feet) advertising Dewar’s Scotch whisky on the Thames River embankment.

 

1912

Charles S. Mahoney publishes The Hoffman House Bartender’s Guide.

The Bartenders Association of America publishes Bartenders’ Manual.

 

1914

Jacques Straub publishes Drinks.

 

1915

The El Presidente cocktail is invented at Bar la Florida (Floridita) in Havana, Cuba.

 

1916

The first recorded cocktail party is hosted by Mrs. Julius S. Walsh Jr. from St. Louis, Missouri, and published in the St. Paul Pioneer Press newspaper mentioning cocktails: Clover Leafs, Highballs, Gin Fizzes, Bronxes, Martinis, and Manhattans.

 

Hugo R. Ensslin publishes Recipes for Mixed Drinks. The book mentions the first Aviation cocktail. Click on the book to look inside.

 

1917

Even though African Americans had been tending bar since the 1700s, Tom Bullock is the first known to publish a cocktail recipe book, The Ideal Bartender. Click on the book to look inside.

 

1919

Harry MacElhone publishes Harry’s ABC of Mixing Cocktails. One of the most popular cocktails is the White Lady.

 

American tourists love Italy’s Torino-Milano cocktail, so the name was changed to Americano.

 

The Grasshopper is believed to be invented at Tujague’s in New Orleans.

 

1920

The American Prohibition begins. Americans visit Cuba, Mexico, and Canada to drink legal cocktails.

Bertha E. L. Stockbridge publishes What to Drink.

 

The book This Side of Paradise by F. Scott Fitzgerald has the first known literary mention of the Daiquiri.

 

1922

Patrick McGarry invents the Buck’s Fizz at the Buck’s Club in London.

Harry MacElhone invents the Brandy Alexander at Ciro’s in London.

 

The Blood and Sand cocktail is created after Rudolph Valentino from the film of the same name.

 

It is believed that Fosco Scarselli creates the Negroni.

 

1923

Harry MacElhone invents the Monkey Gland at the New York Bar in Paris.

Bartender Frank Meier invents the Mimosa at the Ritz Hotel in Paris, France

 

1924

Harry MacElhone and O. O. McIntyre create the International Bar Flies at the New York Bar in Paris.

 

1927

Harry MacElhone publishes Barflies and Cocktails in Paris.

 

1928

Jerry Thomas’s book is republished (Thomas died in 1885) with the title The Bon Vivants Companion or How to Mix Drinks.

 

1930

Harry Craddock publishes Savoy Cocktail Book.

 

Greta Garbo stars in her first “talkie,” Anna Christie, and her first words are “Gimme a whiskey, ginger ale on the side.”

 

1932

The Napier Company produces a cocktail shaker with engraved recipes called the "Tells-You-How Mixer."

 

Davide Campari packages Campari and soda water in cone-shaped bottles.

 

1934

Walter Bergeron invents the Vieux Carré cocktail at the Carousel Bar in New Orleans.

Don the Beachcomber invents the Zombie in Hollywood, California.

 

The first Thin Man film is released starring William Powell and Myrna Loy. Cocktails seen include Martini, Bronx, and Knickerbocker. Powell says his famous line when showing the bartenders how to shake a cocktail: “The important thing is the rhythm. Always have rhythm in your shaking. Now, a Manhattan you shake to foxtrot time; a Bronx, to two-step time; a dry martini you always shake to waltz time.”

 

Jazz Bandleader and singer Cab Calloway releases the song “The Call of the Jitterbug.” The first line of the song is “If you'd like to be a jitterbug, first thing you must do is get a jug, put whiskey, wine, and gin within and shake it all up and then begin.

 

1936

The Bacardi Cocktail is the first and only cocktail to date to win a court case making it illegal to serve this cocktail without using Bacardi rum.

 

Kahlúa Mexican coffee liqueur is introduced.

 

1937

Constantino Ribaliagua Vert invents the Hemingway Special (Papa Dobl) at Bar la Florida (Floridita) in Havana, Cuba.

 

1939

The Zombie is served at the 1939 New York World’s Fair.

Crown Royal is introduced. It was created for Queen Elizabeth’s visit to Canada.

 

1940s

The Moscow Mule is invented.

 

1942

It is believed that Pat O’Brien invents the Hurricane in New Orleans.

Joseph Sheridan invents the Irish Coffee at Foynes Airbase in Limerick, Ireland.

It is believed that the Rusty Nail is invented in Hawaii.

The film Casablanca is popular and many cocktails are seen in Rick’s Bar.

 

1944

Trader Vic invents the Mai Tai in Oakland, California.

 

1945

The Andrews Sisters release the song “Rum and Coca-Cola” and it becomes the #1 song in America. Radio stations ban the song, which makes it even more popular.

 

Giuseppe Cipriani invents the Bellini at Harry’s Bar in Venice, Italy, but does not name it until 1948.

 

Victor Bergeron publishes Trader Vic's Bartender’s Guide.

 

1948

The Margarita becomes the official drink of Mexico.

 

A small group of California bartenders—who were overseas members of the United Kingdom Bartenders’ Guild—start a California branch of that organization in the Los Angeles area.

 

Gustave Tops invents the Black Russian at the Hotel Metropole in Brussels.

 

The first known mention of a cocktail on a radio show is heard. Guests at a party order Stingers from the butler on The Whistler radio drama show, “Guilty Conscience”. Several references are made to their intoxicating strength.

 

1952

Stanton Delaplane brings the Irish Coffee to the Buena Vista Cafe in San Francisco. Today they sell over 2,000 a day.

 

1953

Ian Fleming writes about a fictional character named James Bond. In chapter seven, Bond orders a Dry Martini served in a deep champagne goblet with three measures of Gordon’s gin, one of Gordon’s vodka, and half a measure of Lillet dry vermouth, then shaken very well until ice-cold, and topped with a garnish of lemon peel. This is the first reference to combining both vodka and gin in a Martini. It is named Vesper.

 

1954

The Piña Colada is invented at the Caribe Hilton’s Beachcomber Bar in San Juan, Puerto Rico.

 

1955

The Rat Pack, headed by Frank Sinatra, glamorizes cocktails by holding them on stage and during TV performances

 

1957

Harry Yee invents the Blue Hawaii at the Hawaiian Village on the Island of O’ahu.

The Piña Colada becomes Puerto Rico’s official drink by winning a global award.

 

1951

The International Bartenders Association (IBA) is started.

 

1960

The first Playboy Club opens at 116 East Walton in Chicago and becomes the busiest bar in the world, often serving 1,400 guests a day. Cocktails cost $1.50 ($13 in 2018 currency).

 

1961

Come September starring Rock Hudson, Bobby Darin, and Sandra Dee was the very first film shown on transcontinental and intercontinental flights. Hudson 

drinks a Martini for breakfast. The servant asks him if there is anything else he may want and Rock replies, “an oliveThe best scene is when Rock tends bar and serves Bobby Darin and his friends brandy. 

 

1962

The first James Bond film, Dr. No, shows Sean Connery making a Smirnoff Martini in his hotel room and ordering Vodka Martinis shaken not stirred. In today’s terminology—it went viral. He also orders a Vodka Martini when visiting Dr. No.

 

 

 

 

1965

Alan Stillman opens a New York City bar and grill as the first public cocktail party hang and names it TGI Friday’s (Thank God It’s Friday). Lifetime magazine credited Friday’s with ushering in the Singles Era and within six months of opening, Stillman was written up in Time, Newsweek, and the Saturday Evening Post. Before then, there was not a place for twenty- and thirty-somethings to meet except for cocktail parties held around the city in homes and apartments. Stillman painted the building blue, put up red-and-white-striped awnings, bought the staff red-and-white-striped shirts, threw sawdust on the floor, hung up some Tiffany lamps, and added brass railings. Many creative, fun, and party cocktails were birthed in TGI Friday’s.

 

1966

India’s ambassador B. N. Chakravarty says, “Americans are a funny lot. They drink whiskey to keep warm; then they put some ice in to make it cool. They put sugar in to make it sweet; and then they put a slice of lemon in it to make it sour. Then they say, ‘Here’s to you’ and drink it themselves.”

 

1969

Bobby Lozoff invents the Tequila Sunrise in Sausalito, California, while tending bar at The Trident.

 

1972

Robert “Rosebud” Butt in Long Island, New York, invents the Long Island Iced Tea while tending bar at Oak Beach Inn.

Stolichnaya vodka is introduced.

The TV show M*A*S*H debuts. The lead doctor characters, Hawkeye and Trapper John, drink Martinis from the still they built in their quarters.

 

1973

After the Vietnam War, TGI Friday’s begins franchising all over the world and actually stays a fresh bar until the late 1970s. TGI Friday’s set a standard when it came to training staff. They had a reputation for the most challenging training programs for any chain restaurant/bar in the world. They created the first bartender gods since the beginning of Prohibition. TGI Friday’s bartenders also started flair bartending, which led to the 1988 Tom Cruise film Cocktail.

 

Jose Cuervo puts the recipe for a Tequila Sunrise on the back of their bottle, then three months later the Eagles release their hit song “Tequila Sunrise.”

 

1974

Baileys Irish cream is introduced and new drinks created include the Mississippi Mudslide and B-52.

 

1975

In the fall, Neal Murray creates the first known Cosmopolitan 

 

1977

Jimmy Buffett releases the song “Margaritaville,” making the Margarita the most popular drink of the year—and it has stayed in the top ten since.

 

Stan Jones publishes the Jones’ Complete Barguide.

 

The first known newspaper mention of a Kamikaze was in the February 1 issue of the Minneapolis Star.

 

1978

Midori melon liqueur is launched to create the Melon Ball for the wrap party of Saturday Night Fever at Studio 54. Midori Sours become popular.

 

1979

The Piña Colada is popular due to Rupert Holmes’s Piña Colada song, Escape.

Absolut vodka is introduced.

 

Ray Foley publishes Bartender Magazine.

 

1981

Neal Murray (1975 inventor of the Cosmopolitan) introduces San Francisco to the Cosmopolitan at the Elite Café (2049 Fillmore Street). Murray works as a server, but teaches bartender Michael Brennan how to make it so Murray can serve it to customers.

 

1982

Schumann’s Cocktail Bar opens in Munich, Germany.

 

1984

Peachtree schnapps and Captain Morgan spiced rum are introduced.

The Fuzzy Navel becomes popular.

 

Earl Bernhardt and Pam Fortner invent the Hand Grenade® for the 1984 Louisiana World Exposition.

 

The Sex on the Beach cocktail becomes popular.

Heywood Gould releases the novel Cocktail.

 

1985

General Manager of the Fog City Diner in San Francisco, Doug "Bix" Biederbeck, hires Neal Murray as a bartender where he makes his Cosmopolitan making the cocktail even more popular.

 

Balladeer and researcher Tayler Vrooman was fascinated with songs from the 1600s and 1700s and released his album Baroque Bacchanalian. On the album, there are songs about drinking with titles that include “Come Let Us Drink About,” “Good Claret,” “The Delights of the Bottle,” and “The Thirsty Toper.”

 

1986

Chef Paul Prudhomme invents the Cajun Martini in New Orleans.

 

TGI Friday’s makes a bartender video of company bartenders John “JB” Bandy, John Mescall, and “Magic” Mike Werner. Later in the year, the company holds the first flair bartending competition in Woodland Hills, California, and calls it Bar Olympics. John “JB” Bandy wins. Check out my Flair Bartending page.

 

Absolut launches their first flavored vodka, Absolut Peppar.

 

1987

After Touchstone Productions interviews thirty-four bartenders, they chose John “JB” Bandy to be the flair instructor for Tom Cruise and Bryan Brown for the 1988 film Cocktail.

 

In October, bartender Patrick “Paddy” Mitten brings the Cosmopolitan cocktail to NYC from San Francisco and begins serving it at the Life Café (343 E 10th Street B).

 

1988

Cocktail the film starring Tom Cruise as a bartender, ignites flair bartending around the world.

 

Absolut Citron, Bombay Sapphire, Gentleman Jack, and Guinness in cans are introduced.

Dale “King Cocktail” DeGroff begins a gourmet approach to cocktails at the Rainbow Room in New York City.

 

1989

Unaware of any other cocktail called a Cosmopolitan, Cheryl Cook creates the Miami Beach Cosmopolitan in March 1989.

 

Kathy Casey from Seattle, Washington, pioneers the bar chef movement.

 

The world’s longest bar is installed at the Beer Barrel Saloon in South Bass Island, Ohio.

The bar has 160 barstools and is 405’ and 10” long (that's 45’ and 10” longer than a football field).

 

1990

The first Portland, Oregon, fresh classic bar, Zefiro, opens.

 

1991

Gary Regan publishes The Bartender’s Bible.

Wild Turkey Rare Breed is introduced.

Charles Schumann publishes Schumann’s American Bar Book.

 

Chuck Rohm is the first cocktail related website on the Internet. He sells a VHS flair bartending video on his site bottlesup.com. See my First Websites page.

 

1992

Cocktail godfather Paul Harrington is recognized in San Francisco for making classic cocktails. See my Craft Cocktail Timeline page.

 

Absolut Kurrant, Johnnie Walker Gold, and Crown Royal Reserve are introduced.

 

1993

The first known cocktail recipe book to list the Cosmopolitan cocktail is The Complete Book of Mixed Drinks by Anthony Dias Blue. Blue credits Julie’s Supper Club in San Francisco for the recipe.

 

Straight Up or On the Rocks is published by William Grimes.


1994

Scotland celebrates 500 years of whisky production.

 

On Wednesday, November 16 in The Central New Jersey Home News (New Brunswick, New Jersey) the first known recipe for a Cosmopolitan is published in a newspaper. The recipe was contributed by Dale DeGroff.

 

1995

The first World Wide Web cocktail-related sites begin to be launched. View them all on my First Websites page.

Bacardi Limon rum is introduced.

Steve Olson begins teaching “Gin Cocktail Clinics” helping consumers make fresh and classic cocktails in their homes.

 

1996

Sammy Hagar’s Cabo Wabo Tequila and the first organic vodka, Rain, are introduced.

Paulius Nasvytis opens the classic cocktail bar the Velvet Tango Room in Cleveland, Ohio.

The Corona Limona becomes popular (a shot of Bacardi Limon rum in a Corona beer).

 

The film Swingers shows characters drinking classic cocktails and quality booze, which helps set the tone for the germinating craft cocktail movement.

 

1997

Quench, on the Food Network, brings cocktails to TV.

Simon Difford’s Class Magazine is launched.

Grey Goose vodka and Chopin vodka are introduced.

Jared Brown and Anistatia Miller publish Shaken Not Stirred: A Celebration of the Martini.

Gary Regan publishes New Classic Cocktails.

 

1998

Paul Harrington and Laura Moorhead publish the game-changing Cocktail: The Drinks Bible for the 21st Century.

 

On April 9, the first known Cosmopolitan cocktail is seen and mentioned on a television show was written into the show ER by Linda Gase. The season 4 episode 17 is called “A Bloody Mess.”

 

Patrick Sullivan opens B-Side Lounge, which is considered Boston’s first fresh classic cocktail bar.

 

Tony Abou-Ganim is hired to bring classic fresh cocktails to all twenty-three bars at Bellagio in Las Vegas.

 

The first known videogame to mention a cocktail is Metal Gear Solid when Nastasha Romanenko says that a Stinger is her favorite cocktail.

 

On July 19, season one, episode seven “The Monogamists,” the Cosmopolitan cocktail was first mentioned on the HBO show Sex and the City. The voice over of the character Carrie Bradshaw read: “That afternoon I dragged my poor, tortured soul out to lunch with Stanford Blach and attempted to stun it senseless with Cosmopolitans.” See my Cosmopolitan Cocktail History page.

 

1999

Smirnoff Ice, Absolut Mandarin, Van Gogh gin, Hendrick’s gin, and Jack Daniel’s Single Barrel are introduced.

 

Tommy’s Mexican Restaurant ran by Julio Bermejo in San Francisco becomes the number-one tequila bar in America.

 

David Wondrich begins to update the online version of Esquire’s 1949 Handbook for Hosts.

 

Ted A. Breaux becomes the first to analyze vintage absinthe using modern science, the results sparking a paradigm shift in our understanding of the infamous spirit.

 

Sasha Petraske opens Milk & Honey on New Year’s Eve in New York City.

 

In the second season of the HBO TV show Sex and the City, the Cosmopolitan becomes the new worldwide hottest cocktail due to being seen in ten episodes and verbally mentioned in three episodes. It pairs nicely with the flavored Martini craze and Martini bars found in all major cities that offered 200+ flavored Martinis on their menus.

 

2000s

The film Coyote Ugly shows scantily clad cowgirl bartenders slinging whiskey and dancing on the bar top.

 

Tanqueray 10, Alizé, Tequiza, Smirnoff Twist flavored vodkas, and Wild Turkey Russell’s Reserve is introduced.

 

The Beekman Arms of Rhinebeck in New York is the oldest continuously operating tavern in America.

 

2001

Hpnotiq plans to launch on September 11, but America is attacked, so the launch takes place months later.

 

Gary Regan begins conducting a series of two-day bartender workshops called Cocktails in the Country.

 

2002

After forty years, James Bond makes another cocktail popular around the world. Pierce Brosnan (Bond) holds a Mojito in Cuba and then hands it to an orange bikini-clad Halle Berry—overnight, it revives the classic Mojito and is still one of the most ordered cocktails in the world today. Bartenders are bombarded with drink requests and 99 percent of them do not have one mint leaf behind the bar.

 

Dekuyper Sour Apple Pucker is introduced.

 

Dale “King Cocktail” DeGroff publishes the book that officially kicks off the craft cocktail movement, The Craft of the Cocktail: Everything You Need to Know to Be a Master Bartender. See my Craft Cocktail Timeline page.

 

The Appletini becomes popular.

 

The first cocktail festival, Tales of the Cocktail is launched in New Orleans.

 

William Grimes publishes Straight Up or On the Rocks: The Story of the American Cocktail.

Jeff “Beachbum” Berry publishes Intoxica.

Kevin Brauch hosts the drinking travel series TV show The Thirsty Traveler.

The first known film to show and mention a Cosmopolitan cocktail is Juwanna Mann.

 

2003

Julie Reiner opens Flatiron Lounge, the first high-volume craft cocktail bar in New York City.

Colin Peter Field publishes The Cocktails of Ritz Paris.

 

Alan Jackson and Jimmy Buffett release the song  “It’s Five O’clock Somewhere,”

The chorus starts with, “Pour me somethin’ tall an’ strong, make it a Hurricane before I go insane.” The flair bartender in the music video is Rob Husted from flairbar.com.

 

Absolut vanilla and Blavod black vodka are introduced.

Gary Regan publishes The Joy of Mixology.


The first known song to mention a Cosmopolitan cocktail is “Cosmopolitans” written and performed by Erin McKeown.

 

2004

The Museum of the American Cocktail is founded in New Orleans by Dale and Jill DeGroff, Chris and Laura McMillian, Ted Haigh, Robert Hess, Phil Greene, and Jared Brown and Anistatia Miller.

 

Absolut Raspberri is introduced.

Ted Haigh publishes Vintage Spirits and Forgotten Cocktails.

The award-winning bar Employees Only opens in New York City.

Jeff “Beachbum” Berry publishes Taboo Table.

 

2005

Sasha Petraske opens Little Branch in New York City.

 

Captain Morgan Tattoo, Absolut Peach, Starbuck’s coffee liqueur, Barsol pisco, Cognac Toulouse-Lautrec X.O., Baileys Caramel, Baileys Chocolate Mint, and NAVAN

are introduced.

 

In September, University of Pennsylvania archaeochemist Patrick McGovern announces the discovery of 5,000-year-old Mesopotamian earthenware from the banks of the Tigris between Iran and Iraq that contain traces of honey, barley, tartaric acid, and apple juice. McGovern described this cocktail as “grog.”

 

Audrey Saunders opens Pegu Club in New York City.

Heavy Water vodka from Anistatia Miller and Jared Brown is introduced.

David Wondrich publishes Killer Cocktails.

 

2006

CMT airs a reality show called Inside the Real Coyote Ugly. Ten women are chosen out of one thousand to learn how to bartend Coyote Ugly–style.

 

Karen Foley publishes the award-winning drinks magazine Imbibe.

 

Oprah Winfrey and Rachael Ray make a Lemon Drop Martini and a Pomegranate Martini on the Oprah Winfrey Show. Bartenders all over America are asked for these cocktails.

 

The Jäger Bomb becomes popular.

 

Sasha Petraske, Christy Pope, and Chad Solomon start Cuffs & Buttons—a beverage consultant and catering company.

 

X-Rated Fusion, 10 Cane rum, Gran Patrón Platinum 100 percent Agave Tequila, Michael Collins Irish single malt, Rhum Clément V.S.O.P. rum, Rittenhouse 21, Skyy 90, Yamazaki 18, and Domaine Charbay Pomegranate vodka are introduced.

 

Jamie Boudreau opens the craft bar Vessel in Seattle, Washington.

Wayne Curtis publishes And a Bottle of Rum: A History of the New World in Ten Cocktails.

Camper English pioneers “directional freezing” to make perfectly clear ice.

San Francisco Cocktail Week starts its first year.

 

Jared Brown and Anistatia Miller publish Mixologist: The Journal of the American Cocktail Vol. 1.

 

Dale “King Cocktail” DeGroff, Steven Olson, Doug Frost, Paul Pacult, David Wondrich, and Andy Seymour open Beverage Alcohol Resource (BAR) in New York City.

 

The bartenders of Absinthe Brassiere & Bar publish Art of the Bar.

 

Dave Kaplan and Alex Day open Death + Co. on New Year’s Eve in New York City.


2007

Lucid absinthe becomes the first wormwood absinthe allowed back into the United States after being banned for ninety-five years.

 

Sean Combs launches Ciroc vodka.

Tony Abou-Ganim publishes Modern Mixology.

The TV show Mad Men debuts and sparks a worldwide interest in classic cocktails.

 

Jim Meehan opens PDT in New York City, and the telephone booth entrance creates headlines.

 

Eric Seed brings crème de violette back into America after being unavailable for almost ninety years.

 

St. Germain Elderflower Liqueur, Chivas Regal 25, Absolut New Orleans, Kubler absinthe, Appleton Estate Reserve, 360 vodka, Grey Goose Le Poire, and Tanqueray Rangspur are introduced.

 

Greg Boehm begins to reproduce and publish vintage cocktail books.

 

Don Lee invents fat washing by infusing bacon with Bourbon and creates the Benton’s Old-Fashioned at PDT in New York City.

 

Donald Trump introduces Trump vodka (and he does not drink).

 

Colin Kimball launches the Small Screen Network bringing professional online bartending videos to the cocktail community.

 

Derek Brown opens the first stand-alone craft cocktail bar in DC, the Gibson, with Eric Hilton, one of the founding members of Thievery Corporation.

 

CeeLo Green introduces Ty Ku Sake.

David Wondrich publishes the James Beard Award–winning Imbibe!

 

Jared Brown and Anistatia Miller publish Mixologist: The Journal of the American Cocktail Vol. 2.

 

Tobin Ellis is selected as the number-one bartender in America to compete against Bobby Flay in his TV show Throwdown! with Bobby Flay, making Ellis the first successful award-winning flair bartender to cross over to the craft cocktail world.

 

2008

The Sazerac becomes the official cocktail of New Orleans through Bill No. 6.

Julie Reiner opens Clover Club in Brooklyn, New York.

The Indiana Jones and the Kingdom of the Crystal Skull film debuts and Dan Aykroyd introduces Crystal Head vodka which comes in a glass skull head. Coincidence?

 

LXTV associated with NBC hosts a TV show sponsored by Absolut vodka titled On the Rocks: The Search for America's Top Bartender. The intro of the show says that there are more than 500,000 bartenders in America.

 

Sasha Petraske opens White Star absinthe bar in New York City.

Jeff “Beachbum” Berry publishes Sippin’ Safari.

Cocktail Kingdom is launched, selling high-quality master mixology bar tools.

Robert Hess publishes The Essential Bartender’s Guide.

 

Prairie organic vodka, Tru2 organic gin, Compass Box Hedonism Maximus Scotch, Cape North vodka, Jett vodka, Canadian Club 30, (ri)1 Kentucky Straight rye, Maestro Dobel Diamond tequila, Siembra Azul tequila, and 1800 Silver Select tequila are introduced.

 

Scott Beattie publishes Artisanal Cocktails.

Bridget Albert publishes Market Fresh Mixology.

 

Dale “King Cocktail” DeGroff publishes his second book, The Essential Cocktail.

Natalie Bovis publishes the first nonalcoholic craft mocktail book, Preggatinis: Mixology for the Mom-to-Be.

 

2009

The Ritz-Carlton launches a new global “Bar Experience” that features an edible bar menu with a fresh twist on solid and traditional cocktails.

 

Los Angeles’s first craft bar, the Varnish, opens with bartender Eric Alperin. One year later, Alperin teaches actor Ryan Gosling how to make an Old-Fashioned for the 2011 film Crazy, Stupid, Love which combined with the popularity of the Mad Men Old-Fashioned sparks a new interest for a new generation and becomes the number-one most ordered cocktail of the year.

 

The Mai Tai becomes the official cocktail of Oakland, California.

 

Justin Timberlake introduces 9:01 Tequila. He names it 9:01 because he says that is the time when things start happening at night.

 

Absolut airs a bartender mixology TV show special called On the Rocks.
Tobin Ellis starts the world’s first pop-up speakeasy series called Social Mixology.

Sasha Petraske opens Dutch Kills in Long Island City, New York.

 

Dry Fly vodka, Stolichnaya Elit vodka, Charbay tequila, Evan Williams single barrel, Beefeater 24, Appleton 30, Double Cross vodka, Bluecoat gin, Vieux Carré absinthe, Bulldog gin, Citadelle Reserve, and Fruitlab organic liqueurs are introduced.

 

Ted Haigh publishes the second edition of Vintage Spirits and Forgotten Cocktails: From the Alamagoozlum to the Zombie 100 Rediscovered Recipes and the Stories Behind Them.

 

Rap star Ludacris introduces Conjure Cognac.

 

On November 6—to celebrate their fifteenth anniversary—Consejo Regulador del Tequila wins a Guinness World Record for the largest display of tequila at Hospicio Cabañas, Guadalajara, Mexico. They display 1,201 bottles of tequila from all the states in Mexico.

 

 

2010s

 

2010

David Wondrich publishes Punch: The Delights (and Dangers) of the Flowing Bowl.

 

President Barack Obama and his wife went out for a “date night” to Havana, a Latino-inspired restaurant that serves some of the best Cuban drinks and food on the island and drank Grey Goose Martinis. 

 

Jeffrey Morgenthaler ages a barrel of Negronis and kick-starts the barrel-aged cocktail movement.

 

Moet-Hennessy put sleeves on all their products.

 

To celebrate the 200th anniversary of Frederic Chopin’s birth, Chopin Vodka unveiled a hand-blown, seven-foot tall, 200-liter glass bottle on the red carpet at the Santa Barbara International Film Festival (2010). It’s the largest bottle of liquor ever to be produced.

 

The Manhattan Cocktail Classic hosted its 1st year.

 

Angostura Bitters Shortage rose due to changes in Angostura’s ownership, cash flow problems, and production stoppages.

 

Portland hosted its first Portland Cocktail Week.

 

There was a march for mezcal in Portland, OR.

 

Sagatiba Cachaça launched in Lebanon, China and Russia.

 

In honor of Frank Sinatra’s would be 95th birthday, Social Mixology served old-school Ketel One Martinis prepared by Anthony Alba and Tobin Ellis as well as a tasting of the limited Angelo Lucchesi bottling of Jack Daniel’s.

 

London hosted its first London Cocktail Week.

 

Kanon Vodka launched, “Jello Shots in Tow.

 

Great Rum Debate took place on a boat between Oakland and San Francisco.

 

Darcy O’Neil publishes the award-winning book Fix the Pumps.

 

Cocktail Kingdom made it easy for non-residents of the Caribbean to buy actual swizzle sticks.

 

Chambord vodka, Zucca Amaro, Solerno blood orange liqueur, Maker’s 46, Evan Williams Cherry Reserve Kentucky, ZU Zubrowka Bison Grass vodka, Ransom Old Tom gin, Glenfiddich 40, Bacardi Reserva Limitada rum, Avión tequila, Dulce Vida tequila, Zwack Hungarian liqueur,  Eades Small Batch Speyside whisky, Conjure Cognac, Cognac Frapin Domaine Château de Fontpinot XO, Etude XO Alambic brandy, Galliano Ristretto, Bottega Sambuca d’Anice Stellato, Rökk vodka, Galliano L’Autentico, and Purity vodka are introduced.

 

Gläce Luxury Ice introduced their G3 (G-Cubed) 2” ice cubes. 

 

On January 8, in honor of Elvis’s would-be 75th birthday, Three-O Vodka put together cocktail recipes, Jailhouse on the Rocks, Blue Suede Shooters, All Shook Up, and The Hound Dog.

 

The Great Vodka Debate by the San Francisco USBG (United States Bartenders Guild) was the first of its kind.

 

Continental Airlines began offering Vodka Red Bull to their passengers.

 

Delta Airlines added new cocktails on their flights: Bourbon Breeze • Woodford Reserve Small Batch Bourbon, cranberry & apple juice, and a splash of orange juice with a lime wedge; Marseilles Manhattan • Bourbon, sweet vermouth, Angostura bitters, splash of Ricard, and brandied cherries; Tahitan Dream • Rhum J.M. Gold, Cointreau, orgeat syrup, fresh lime, and hibiscus sugar.

 

Virgin America Airlines offers these cocktails to their passengers: Pomegranate Martini, Mai Tai, and Margarita. All made with Stirrings mixers.

United Airlines offered their passengers a Sunrise Sunset made with Vodka, cranberry apple juice, a splash of orange juice, and a squeeze of lime They also offer a Mai Tai.

 

Zane Lamprey hosts an alcohol travel show, Three Sheets.

Tony Abou-Ganim publishes The Modern Mixologist.

 

New trends include slow cocktails (growing your own herbs at home and at the bar), barrel-aged cocktails, pre-Prohibition–style classic cocktails, cold maceration, molecular mixology, mezcal and tequila forward cocktails, punches, moonshine, genever, ginger beer, coconut water, almond milk, shrubs, honeycomb, gourmet bitters, organic products, quality vermouth, tiki bars, all types of ice, soda fountain equipment, siphons, Red Rover Bartenders (celebrity bartenders swapping/traveling to bartend at other bars), flair bartenders crossing over to mixology, spirit and cocktail classes, craft dive bars, cocktails on tap, regular bars with skilled bartenders and good drinks, food and cocktail pairings, and cocktail networking through social media.

 

Don Julio’s Blanco, Reposado, and Añejo bottles as well as their unique boxes debuted a new modernized, eye-catching design and a new logo that pays tribute to the brand’s namesake.

 

YouTuber turned Cooking Channel star—who also explores cocktails—hosts the TV show Nadia G’s Bitchin’ Kitchen.

 

Trader Vic’s offers a Mai Tai surfboard flight.

 

1000 bottles of Glenfiddich Snow Phoenix whisky were made available exclusively to members of the online club, Glenfiddich Explorers.

 

Medea Vodka from Holland is the first to release a bottle with a programmable LED display that can hold up to six different messages each with 255 characters.

 

The owners of the award-winning New York City bar Employees Only publish Speakeasy: The Employees Only Guide to Classic Cocktails Reimagined.

 

The Dry Martini Bar in Barcelona sells their one-millionth Martini on June 30. The cocktail bar has had a giant digital counter since 1978 that has been tracking the classic Martinis made with gin or vodka.

Stolichnaya Vodka launched a new ad campaign called Would You Have a Drink With You? , which featured celebrities with Playboy magnate Hugh M. Hefner.

 

Tiffany & Co. created 73 silver cups for the Kentucky Derby for Mint Juleps to be served in. They sold $1,000 each.

The AWOL machine was invented in the Uk and allowed to function in Australia for precisely one day (AWOL means Alcohol With Out Liquid: you inhale vaporized alcohol and get… vaporized).

 

2011

Ryan Gosling makes an Old-Fashioned in the film Crazy, Stupid, Love, which results in the cocktail being ordered more than ever.

 

The cocktail competition Speed Rack is launched by Lynnette Morrero and Ivy Mix. 

 

On March 30, TGI Friday’s in the UK celebrate their twenty-fifth anniversary by breaking a world record. They had the most people cocktail flairing simultaneously for two minutes. The event was held outdoors at the Covent Garden Piazza in London with 101 flair bartenders wearing all black-and-red-and-white-striped ties.

 

Bacardi Oakheart, Angel’s Envy bourbon, Johnnie Walker Double Black, Drambuie 15, St. George gin, Hakushu Japanese whisky, Pierre-Ferrand 1840, Brugal 1888, Art in the Age Rhuby, Bols Barrel-Aged Genever, Grand Marnier Quintessence, High West double rye, High West Silver OMG Pure rye, No. 3 London dry, Knob Creek single barrel, and Ron De Jeremy rum (named after the porn star) are introduced.

 

Jim Meehan publishes The PDT Cocktail Book: The Complete Bartender’s Guide from the Celebrated Speakeasy.

 

Colin Peter Field publishes Le Ritz Paris—Une Histoire de Cocktails, which has a preface written by celebrity Kate Moss.

 

On February 11, the New World Trading Company hosts the world’s largest gin-tasting event with 796 participants across nine venues in London.

 

Jamie Boudreau opens his award-winning bar, Canon in Seattle, Washington.

 

2012

Tony Conigliaro publishes the award-winning book Drinks.

Sammy Hagar introduces Sammy Hagar’s Beach Bar rum.

 

On July 13, Nick Nicora makes the world’s largest Margarita, taking the title away from Margaritaville in Las Vegas. Nicora makes it at the California State Fair; the drink is 10,499 gallons. It is made in a large cocktail shaker and sponsored by Jose Cuervo and Cointreau.

Ford’s gin, Templeton rye, High West Whiskey Campfire, L’Essence de Courvoisier, Western Son Texas vodka, Imbue Petal & Thorn vermouth, Amsterdam gin, Leopold Brothers Fernet, and Wahaka Madre Cuishe mezcal are introduced.

 

Philip Greene publishes To Have and Have Another: A Hemingway Cocktail Companion.

 

2013

Tony Conigliaro’s award-winning 2012 book, Drinks, is reprinted and titled The Cocktail Lab: Unveiling the Mysteries of Flavor and Aroma in Drink, with Recipes.

 

Kenny Chesney introduces Blue Chair Bay rum.

Amy Stewart publishes the award-winning book The Drunken Botanist

 

Jim Beam Devil’s Cut, Montelobos mezcal, Penny Blue XO rum, Art in the Age Snap, Four Roses Single Barrel 2013, Woody Creek Colorado vodka, Kirk and Sweeney rum, St. George Dry Rye Reposado gin, Papa’s Pilar blonde rum, Pow-Wow botanical rye, New Columbia Distillers Green Hat Distilled gin, and George T. Stagg 2013 are introduced.

 

Award-winning bartender Charles Joly introduces a line of bottled cocktails called Crafthouse Cocktails Southside.

Jeff “Beachbum” Berry publishes Beachbum Berry’s Potions of the Caribbean.

George Clooney introduces Casamigos Tequila.

 

Diageo hosts the world’s largest cocktail-making class on September 18 in Barcelona with 1774 participants. It was run by global ambassador Kenji Jesse.

 

After sixteen years, Anistatia Miller and Jared Brown publish the second edition of Shaken Not Stirred: A Celebration of the Martini.

 

2014

Kate Gerwin becomes the first winner to be crowned Bols Bartending World Champion.

 

Death & Co: Modern Classic Cocktails is published by Dave Kaplan and Nick Fauchald.

Ancho Reyes Chile liqueur, Mister Katz rock and rye, Green Spot Irish whiskey, Sapling Maple Bourbon, Roca Patron Anejo tequila, Anchor Old Tom gin, St. George California Reserve Agricole rum, High West A Midwinter Night’s Dram, A Smith Bowman Abraham Bowman Bourbon, Elijah Craig 23, and Tanqueray Old Tom gin are introduced.

 

The Smithsonian TV show The United States of Drinking is hosted by award-winning food writer Josh Ozersky.

 

On April 27, the 4-Jack’s Bar and Bistro in Punta Cana, Dominican Republic, makes the world's largest Mojito with the Dominican rum Punta Cana. It takes forty people one hour and thirty-five minutes and contains 185 gallons of rum.

 

Jeffrey Morgenthaler publishes The Bar Book: Elements of Cocktail Technique.

The Savoy celebrates its 125th birthday on August 6.

 

In March, bartender Sheldon Wiley becomes the world’s fastest bartender by breaking the Guinness World Record for making the most cocktails in one hour. It is sponsored by Stoli vodka and the official rules are: each cocktail requires a minimum of three ingredients and no cocktail can be duplicated. He makes 1905 cocktails. The event is held at New York’s Bounce Sporting Club.

 

2015

Salvatore “The Maestro” Calabrese publishes the second edition of Classic Cocktails.

Cocktails & Classics is hosted by Michael Urie and celebrity friends who watch and critique classic films while sipping cocktails.

 

David Wondrich publishes the second edition of Imbibe! Updated and Revised Edition: From Absinthe Cocktail to Whiskey Smash, a Salute in Stories and Drinks to “Professor” Jerry Thomas, Pioneer of the American Bar.

 

Crown Royal rye, Amaro di Angostura, La Caravedo pisco, Tanqueray Bloomsbury, Cynar 70, Encanto pisco, Rieger & Co. Midwestern Dry gin, Rieger & Co. Kansas City whiskey, Highspire pure rye, Grey Goose VX, Sipsmith gin, Redemption Rye Barrel Proof, Stiggins Plantation pineapple rum, Fernet Francisco, Caña Brava rum, Balsam American Amaro, Mr. Lyan Bottled Cocktails, Bacardi tangerine rum, Portobello gin, and Small Hand Foods Yeoman tonic syrups are introduced.

 

The owners of the award-winning New York City bar Dead Rabbit publish The Dead Rabbit Drinks Manual: Secret Recipes and Barroom Tales from Two Belfast Boys Who Conquered the Cocktail World.

 

Philip Greene publishes an updated version of To Have and Have Another: A Hemingway Cocktail Companion.

 

Chris McMillian and his wife, Laura open their first bar, Revel Café & Bar in New Orleans.

 

2016

Jamie Boudreau, the owner of the award-winning Seattle bar Canon, publishes The Canon Cocktail Book: Recipes from the Award-Winning Bar.

 

Jack Daniel’s 150th Anniversary; Three Olives pink grapefruit, pineapple, and pear vodka; Cockspur old gold rum; Life of Reilley Disco Lemonade; Clayton Bourbon; Bird Dog chocolate whiskey; Old Home maple whiskey; Don Q 151 rum; Jameson Cooper’s Croze; Mount Gay XO; Brooklyn gin; Crown Royal honey; Yukon Jack Wicked Hot; E. J. peach brandy; Pau Maui pineapple vodka; Uncle Bob’s root beer whiskey, Laphroig 15, and Jack Daniel’s single barrel rye are introduced.

 

Robert Simonson publishes A Proper Drink.

 

Owners of the award-winning San Francisco bar Smuggler's Cove, Martin and Rebecca Cate, publish Smuggler’s Cove: Exotic Cocktails, Rum, and the Cult of Tiki.

 

Billy Gibbons from the band ZZ Top introduces Pura Vida tequila.

 

Chris McMillian and Elizabeth M. Williams publish Lift Your Spirits: A Celebratory History of Cocktail Culture in New Orleans.

 

Sasha Petraske’s Regarding Cocktails is published by his widow, Georgette.

 

The Cocktail World Today—and Beyond

Between 2000 and 2010, the craft cocktail movement was in its infancy stage. Bar owners replicated the décor, style, fashion, and ambiance from either of two—significant—previous cocktail time periods: the first golden age of cocktails (1860–1919) or American Prohibition (1920–1933). Around 2010, bar owners had a light bulb moment and thought, “Hey! I don’t have to look like a 1800s saloon or a speakeasy to produce fresh quality cocktails because that’s the way cocktails should be made anyway.” That self-realization (the message pioneers were trying to communicate all along) was the spark needed for millennials to create fresh cocktails for all other types of bars. In 2005, there were only around thirty fresh craft bars in all of America, and in 2018, there are over 500. The craft cocktail pioneers should be very proud of this achievement.

 

What does the crystal ice ball predict for the future toddler, teenage, and adult stages of the second golden age of cocktails? Will robots replace bartenders? Will future bartenders become eco-conscious exploring ways to recycle the massive amounts of straws, cups, pics, and bottles dumped in landfills every day? Can bartenders cease stoking the embers of their wannabe-famous egos and simply live balanced lives, be good at their jobs, and understand the bottom line of hospitality? Will bars with fresh crafted cocktails be commonplace for the masses? Will tipping stop? Well, as for robots, probably not, because humans are social beings. Even high-tech futuristic fantasy shows such as Star Trek, which has the technological advances to build robot bartenders, choose not to. As millennials take over the cocktail wheel, it is safe to assume that they will follow their bartender ancestors’ example—and boldly go where no one has gone before.

01_03 copy.jpg

1912 Cartolina d'epoca raffigurante l'Hotel Astoria a Times Square. Questo hotel ha stabilito lo standard per i cocktail in tutto il mondo . Susan Law Cain / Shutterstock.com

Foto di pubblico dominio | picryl.com

Foto di pubblico dominio | picryl.com

Screen Shot 2018-11-12 at 8.08.28 PM.png
Screen Shot 2018-11-12 at 1.01.41 AM.png
Ensslin Aviation Recipe.jpg
Screen Shot 2018-11-12 at 1.21.57 AM.png
Detroit_police_prohibition.jpg

Foto di pubblico dominio | picryl.com

The Largest still in captivity.jpg

Foto di pubblico dominio | picryl.com

cab.jpg

Cantante jazz, cantautore e bandleader Cab Calloway | Fotofeste

19073652_117750216432.jpg

Victor Bergeron alias Trader Vic  photo da findagrave.com.

CasinoRoyaleCover.jpg

Questa copertina della prima edizione di Casino Royale è conforme alle leggi Wikipedia fair use. Puoi acquistarne uno per $ 500 su Amazon .

42738759_10156754008139553_4860238292697

Harry Yee al suo centesimo compleanno celebrazione nel 2018 al Hilton Hawaiian Village. L'F&B manager mi ha dato l'immagine.