Poesie da bar e cocktail

NON SONO UBRIACO POESIA

Starkle,  starkle , ragazzino,
Chi diavolo sei penso,
Non sono sotto quello che chiamano
L'alcofluenza dell'alcol.
Non sono ubriaco come il pensiero che fa capolino,
Sono solo una piccola puttana di pecore.
I tee martooni fanno un ragazzo
Sciocco così sentimentale, non so perché
Rally non so ancora chi sono io
Più rimango ubriaco più a lungo divento
Quindi solo un altro per riempire la mia tazza,
Sono tutto il giorno sobrio fino alla domenica.
-Venduto Cober

 

 

LA PREGHIERA DELLA BIRRA

La nostra birra chiara, 
Quale arte in botti, 
Sia santificato la tua bevanda. 
Sarò ubriaco, 
A casa come in osteria, 
Dacci oggi la nostra testa schiumosa, 
E perdonaci le nostre fuoriuscite, 
Come perdoniamo coloro che si riversano contro di noi. 
E non portarci all'incarcerazione, 
Ma liberaci dai postumi di una sbornia. 
Perché tua è la birra, 
L'amaro e la lager, 
Per sempre, 
Barmen 

Un libro di versi sotto il ramo,
Una brocca di vino, una pagnotta e tu
Accanto a me cantando nel deserto-
Oh, il deserto era già il paradiso! 

Ah, mio Amato, riempi la Coppa che schiarisce
OGGI dei rimpianti passati e delle paure future:
Domani! Perché, domani potrei esserlo
Me stesso con i settemila anni di ieri. 

Vieni, riempi la Coppa e nel fuoco della Primavera
Il tuo vestito invernale del pentimento
L'uccello del tempo ha solo un piccolo modo
Svolazzare --- e l'Uccello è sull'Ala.

E se il Vino che bevi, il Labbro che premi,
Fine nel nulla, tutte le cose finiscono in --Sì--
Allora immagina mentre sei, tu sei solo cosa
Tu sarai --- Nulla --- Non sarai da meno.

- Omar Khayyám

 Foto di Max Pixel.net/  Creative Commons Zero - CC0

L'ULTIMA POESIA DEL BARMAN

1988 film  Cocktail

 

Sono l'ultimo poeta barman,
Vedo l'America bere i favolosi cocktail che preparo,
Gli americani che puzzano con qualcosa che mescolo o scuoto,
The Sex on the Beach, la grappa alla pesca, 
The Velvet Hammer, The Alabama Slammer, 
Faccio cose con succo e schiuma,
Lo scoiattolo rosa, il bradipo a 3 dita,
Faccio bevande così sudate e squisite,
Il tè freddo, il Kamikazi, 
L'orgasmo, lo spasmo di morte,
L'imbracatura di Singapore,
Il Dingaling.
America, sei appena stato devoto a ogni sapore che ho,
Ma se vuoi essere caricato,
Perché non ordini un colpo? 
Il bar è aperto.

 

Lascia che i maestri di scuola confondano il loro cervello,
Con la grammatica, le sciocchezze e l'apprendimento,
Buon liquore, mantengo fermamente,
Dà al genio un discernimento migliore.

- Oliver Goldsmith

 

Dammi Champagne,
non mi lamenterò,
Se è il meglio che puoi fare,
Ma se hai classe, 
Riempi il mio bicchiere,
Con l'homebrew dell'Oklahoma.

- Tom T. Hall

 

 

Troppo lavoro e nessuna vacanza,

Merita almeno una piccola libagione,

Quindi salve! amici miei, e alzate i bicchieri,

Il lavoro è la maledizione delle classi di alcolismo.

- Oscar Wilde

 

Il vino entra in bocca

E l'amore entra negli occhi;

Questo è tutto ciò che sapremo per verità

Prima di invecchiare e morire.

Alzo il bicchiere alla bocca,

Ti guardo e sospiro.

- William Butler Yeats 

 

Ragazzo, porta qui una ciotola di Cina,
Riempilo con acqua fresca e limpida:
Decanter con destra Giamaica
E un cucchiaio d'argento, pulito e luminoso.
Zucchero due volte a pezzetti,
Coltello, setaccio e bicchiere in ordine,
Porta fuori il frutto profumato e poi
Siamo felici finché l'orologio non segna le dieci.

- Benjamin Franklin 1737 (Giamaica significa rum giamaicano)